Campionato invernale d'altura del Salento. La terza giornata

Campionato invernale d'altura del Salento. I distacchi esigui lasciano i giochi aperti per l'ultima competizione, in programma il 4 di dicembre

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

GALLIPOLI - Giornata perfetta nelle acque gallipoline per la terza giornata del Campionato invernale del Salento, un timido vento proveniente da NE con un'intensità di 3 nodi consente al Comitato di Regata di dare la partenza per la regata costiera, che da programma prevede un percorso a triangolo tra boe fisse con un arrivo intermedio, consentendo all'organizzazione di portare a casa due prove.

Le quindici barche di cui nove del gruppo crociera-regata e sei per la categoria diporto durante la regata hanno visto aumentare l'intensità del vento con una rotazione a sinistra che ha permesso a tutti gli equipaggi di manovrare agevolmente nelle varie andature.

Nella classe crociera-regata è "X-Mas" il Millenium 40 di Antonio Bizzarro con al timone il veterano Giuseppe Miglietta a fare da battistrada alla flotta, ma da subito appare chiaro che "Costa del Salento" il Dufour 40 Mod. di Totisco che per la regata ha imbarcato l'olimpionico Paolo Montefusco è pronto a dare battaglia dovendo però fare attenzione all' X-35 "X-Lion" dell'armatore tarantino Pellè che in queste condizioni ha dimostrato di cavarsela alla grande.

Nella classe diporto la sfida per la testa della classifica è tra il prototipo auto costruito "Nibbio" di Arturo Carratta, equipaggio Lui&Lei e il Grand Soleil "3Menda" di Montinari con a bordo Ines Montefusco. Al cancello intermedio la classifica in tempo compensato recita prima "Costa del Salento", seconda "X-Mas" e terzo "X-Lion", mentre per la classe diporto in tempo reale è "Nibbio" a tagliare per primo seguito da "3Menda" e "Miros" di Pezzuto.

Il vento aumenta fino a 6 nodi con direzione NW e nel gruppo di testa della classe crociera-regata i tattici si giocano tutto nell'ultimo lato sotto spinnaker che porta verso il traguardo finale, il bordo buono viene scelto da "Costa del Salento" che taglia l'arrivo in tempo reale dietro a "X-Mas" ma vince anche la seconda prova con largo distacco in tempo compensato; per il diporto invece i bordi dell'ultimo lato premiano le scelte di "3Menda" che supera "Nibbio" e conclude al primo posto la seconda prova.

La classifica generale provvisoria per la classe crociera-regata vede prima "Costa del Salento" di Totisco ad un solo punto di distacco segue "X-Lion" di Pellè e al terzo posto "Splash" di Candido-Mercurio, che nelle prove di giornata non riesce a tenere il ritmo del gruppo di testa. Per la classe diporto nella classifica generale con due primi e un secondo posto è "Nibbio" in testa seguito ad un solo punto di distacco da "3Menda", terzo "Miros".

Tutti i regatanti felici per la bella giornata di vela trascorsa stanno già preparando le barche in vista dell'ultima giornata del 4 dicembre, dove con questi esigui distacchi i giochi per i gruppi di testa sono ancora apertissimi.

Tra i partner che a vario titolo hanno consentito l'organizzazione del campionato troviamo:
A.N.M.I. (Associazione Nazionale Marinai d'Italia), Veleria Montefusco, Capitaneria di Porto di Gallipoli, Assonautica Prov.le Lecce, Ship Leader, Marina Yatching Portolano, Caporais Cantiere Nautico, Sea Inside, Corrado l'Ottico, Movers Rent.

 

 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento