Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Trattativa con la cordata di Iurlano? Per Tesoro “eventualità per ora remota"

Il patron dell'Us Lecce interviene su alcune dichiarazioni rese alla stampa dall'imprenditore che da settimane ha manifestato l'interesse a trattare l'acquisto del club: "Le garanzie non possono essere fornite con una sorta di autodichiarazione"

Savino e Antonio Tesoro.

LECCE – Mentre la squadra di mister Francesco Moriero è oramai prossima all’inizio del campionato di Prima divisione – domenica 1 settembre l’esordio a Salerno -, da registrare qualche novità sul fronte dell’interessamento di una cordata di imprenditori, facente capo a Corrado Iurlano, per il pacchetto azionario dell’Us Lecce.

Il primo incontro tra le parti era terminato con la richiesta da parte di Savino Tesoro delle necessarie garanzie economiche per entrare nel merito della vicenda. Con un’intervista rilasciata ad un quotidiano locale, Iurlano ha dichiarato di essere pronto al secondo round, alludendo anche ad uno sponsor che sarebbe al fianco del gruppo di imprenditori locali. Nelle scorse ore il patron del club salentino ha risposto con una nota stampa: “E’ giusto fare emergere che il signor Iurlano, su carta semplice, abbia comunicato che la cordata da lui rappresentata possiede i necessari requisiti economici. Va da sé che le relative garanzie di natura economica non possano essere certo fornite con una sorta di autodichiarazione, sebbene presentata attraverso posta certificata”.

Quanto alla scelta di interloquire con gli organi di informazione, Tesoro pare piuttosto perplesso: “Prendo atto che Iurliano con la massima discrezione, assieme ai suoi collaboratori, stia cercando, senza influenzare l’aspetto sportivo e senza destabilizzare niente e nessuno, di rilevare la società (il riferimento è testuale, ndr). E’ opportuno, però, allo stesso tempo, far rilevare che, ben al di là della sua volontà di accelerare un’eventuale trattativa,  non sia il caso, a sette giorni dall’inizio del campionato, di intervenire in tal modo a livello mediatico. Se mai una trattativa potrà essere avviata, eventualità al momento molto remota, ci adopereremo per portarla avanti nella massima riservatezza, nei tempi e nei modi dovuti”.

Il numero uno della società di Piazza Mazzini ha concluso il suo intervento ribadendo la ferma volontà di restare al suo posto, ma di essere “comunque in attesa di concrete e perentorie manifestazioni d’interesse, che saranno eventualmente valutate”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trattativa con la cordata di Iurlano? Per Tesoro “eventualità per ora remota"

LeccePrima è in caricamento