Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Ultimatum del presidente Tesoro: “Basta passi falsi o si cambia”

Il patron del Lecce interviene all'indomani della sconfitta di Carpi: "Subito risposte convincenti sul piano del gioco e dei risultati, altrimenti prenderemo provvedimenti". Il primo a rischiare, per forza di cose, è il tecnico

Il patron dell'Us Lecce, Savino Tesoro.

LECCE – Tutti sotto esame. Lo ha detto chiaramente il patron della società giallorossa, Savino Tesoro, in una nota diffusa nel pomeriggio. E poiché non si può per forza di cose sostituire l’intera squadra a campionato in corso, è chiaro che se non si tratta di un ultimatum per il solo Franco Lerda, poco ci manca. 

“Sono pienamente cosciente delle difficoltà che la squadra sta incontrando da un mese a questa parte” esordisce Tesoro come a voler scongiurare il rischio di sottovalutazione del momento prima di entrare nel merito della partita persa a Carpi: “Si è vista in campo una reazione da parte dei giocatori sul piano mentale, anche se questo non è bastato ad evitare una sconfitta. Sono ancora così convinto delle potenzialità della nostra rosa che proprio per questo non saranno più tollerabili prestazioni come quelle che, purtroppo, abbiamo fornito nelle ultime gare”.

Le possibili conseguenze, se il momento negativo che è costato la perdita del primo posto - seppur per la sola differenza reti - dovesse prolungarsi, non sono più relegate al campo delle ipotesi: “Siamo ad una giornata dalla fine del girone di andata e non saranno più ammessi passi falsi. L’allenatore, lo staff tecnico e tutti i giocatori sono chiamati a dare immediatamente delle risposte convincenti sul piano del gioco e dei risultati, altrimenti la società che rappresento sarà costretta a prendere tutti i provvedimenti del caso”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimatum del presidente Tesoro: “Basta passi falsi o si cambia”

LeccePrima è in caricamento