Sabato, 19 Giugno 2021
Sport

Tim Cup, il Lecce vince ad Ascoli. Ciancio chiude la lotteria dei rigori

Lepore e Caturano per il doppio vantaggio, ma i padroni di casa recuperano in extremis. Dal dischetto i salentini sbagliano solo una volta

Uno scatto dalla tribuna dello stadio di Ascoli.

ASCOLI PICENO - Venerdì prossimo il Lecce tornerà ad assaporare la serie A. Grazie alla vittoria ottenuta questa sera ad Ascoli nel secondo turno di Tim Cup, i ragazzi di mister Padalino si sono infatti guadagnati l'onore di affrontare il Genoa a Marassi.

I giallorossi sono andati in vantaggio con Lepore al 38' per poi trovare il raddoppio con Caturano al minuto 57.  I padroni di casa si sono rimessi in corsa solo al 73' con un autogoal di Giosa ed hanno trovato il pari in extremis con Mengoni (93').

Ci sono voluti sedici calci di rigore per porre fine alle ostilità: quasi perfetto il Lecce, costretto alla serie ad oltranza per il palo colpito da Fiordilino, ma alla fine vittorioso con il penalty di Ciancio dopo l'errore di Mengoni. Un risultato da incassare con la giusta soddisfazione quello ottenuto in terra marchigiana, perché arrivato con un avversario di categoria superiore a venti giorni dall'inizio del campionato: segno che i giallorossi sono sulla buona strada e che è importante svolgere la fase di preparazione con l'organico allestito quasi del tutto, proprio come il Lecce è riuscito a fare.

Il tabellino di Ascoli - Lecce 8 a 9 dcr

Ascoli: Lanni, Pecorini, Augustyn, Mengoni, Bianchi, Carpani (69' Hallberg), Perez (65' Jaadi), Giorgi (78' Lazzari), Orsolini, Felicioli, Gatto. A disposizione: Ragni, Gigliotti, Quaranta, Perlati, Manari, Addae, Cinaglia, Jallov, Lotti. Allenatore Aglietti

Lecce: Gomis, Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Lepore, Arrigoni, Mancosu (65' Maimone); Pacilli (69' Vutov), Caturano (87' Fiordilino), Doumbia. A disposizione: Chironi, Bleve, Contessa, Vinetot, Persano, Morello, Capristo, Monaco. Allenatore: Di Corcia

Marcatori: Lepore al 38', Caturano al 57'; Giosa (autogoal) al 73', Mengoni al 90+3

Sequenza dei rigori: Pecorini goal, Vitofrancesco goal; Jaadi fuori, Vutov goal; Lazzari goal, Giosa goal; Orsolini goal, Fiordilino palo; Gatto goal, Lepore goal; Augustyn goal, Arrigoni goal; Hallberg goal, Cosenza goal; Mengoni fuori, Ciancio goal

Arbitro:Nasca di Bari

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tim Cup, il Lecce vince ad Ascoli. Ciancio chiude la lotteria dei rigori

LeccePrima è in caricamento