menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Barak al tiro per il momentaneo 2 a 0 (foto Chilla).

Barak al tiro per il momentaneo 2 a 0 (foto Chilla).

"Tonino" Barak, il maratoneta: all'esordio segna e corre per oltre 12 chilometri

Il centrocampista ceco ha timbrato la sua prima uscita in giallorosso nel migliore dei modi. A Liverani il premio "Panchina d'argento": vota per lui anche Gasperini

LECCE - Chiamatelo Tonino, il maratoneta. Con poco meno di 12 chilometri e mezzo rilevati Antonin Barak è stato il calciatore più mobile di Lecce-Torino (4 a 0), il quarto in assoluto della giornata di serie A: in attesa del posticipo tra Sampdoria e Napoli, meglio di lui hanno fatto solo Vecino dell'Inter, Pessina dell'Hellas Verona e Mandragora dell'Udinese. 

Il centrocampista ceco, che con la maglia dei friulani aveva collezionato otto apparizioni per un totale di 189 minuti, con quella giallorossa ieri ha corso dal fischio d'inizio a quello finale, macinando pezzi di campo con autorevolezza e intelligenza tattica: tra i compagni il suo primo inseguitore è stato Zan Majer, distanziato di ben un chilometro. Non solo: Barak si è mosso anche con una certa velocità considerando che sia nella modalità corsa che in quella sprint (sono le due tipologie analizzate, insieme a jog) è stato il terzo del Lecce dietro a Shakhov e Majer nel primo caso e a Majer e Lapadula nel secondo. 

Il gol e una buona mole di palle recuperate - otto - hanno impreziosito l'esordio col Lecce di un calciatore che ha fatto già capire di poter essere molto utile alla causa dei salentini. Buona impressioni le ha suscitate anche Riccardo Saponara, bravo a farsi trovare sempre nel vivo della manovra offensiva e a farsi apprezzare per il tasso tecnico insito nelle sue giocate. La rete di Barak, tra l'altro, è scaturita da una respinta del difensore del Torino, Djidji, dopo che proprio Saponara aveva mancato d'un soffio l'appuntamento col pallone su cross di Majer.

Importante riconoscimento per Fabio Liverani che questa mattina, a Coverciano, ha ricevuto il premio Panchina d'Argento come miglior tecnico della scorsa stagione in serie B. L'allenatore romano ha ricevuto, ta gli altri, anche il voto di Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta risultato come il più votato per quanto riguarda la serie A.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento