Sport

Tornano bolidi del mare, nel week end campionato Offshore

Si svolgerà nello specchio d’acqua dell’area portuale gallipolina la terza prova del campionato italiano Classe 3000. In gara 14 equipaggi. Diego e Ettore Testa guidano la classifica l’avvio a Napoli. Iniziative del Club Nautico

 

GALLIPOLI – I bolidi del mare tornano a solcare il mare di Gallipoli. E il campionato italiano di motonautica si riaffaccia con sommo gradimento sulle sponde ioniche dopo alcuni anni di desolato divorzio. Dopo le prime due gare disputate a Napoli, riparte infatti in questo fine settimana il campionato Italiano Offshore classe 3.000 che prevede lo svolgimento della terza prova proprio  nelle acque della cittadina gallipolina. Un ritorno all'offshore per la Città bella che in un passato glorioso vanta al suo attivo numerosi gran premi motonautici, tra cui il Mondiale Offshore, il Mondiale di F1 inshore, il Mondiale e l'Europeo Aquabike, il Mondiale Endurance. Tante le imbarcazioni ai nastri di partenza del Gran Premio "Città di Gallipoli–Trofeo Camer", almeno quattordici quelle previste. E tra loro anche il team dei vincitori della prima gara stagionale, i napoletani Diego ed Ettore Testa.

Come detto la manifestazione di Gallipoli è valida quale 3^ tappa del Campionato Italiano Offshore e si svolgerà presso l’area portuale (dove già da oggi si sta allestendo il villaggio d’accoglienza) e il tratto di mare prospiciente il lungomare e la città vecchia. Prove e gare si svolgeranno a cavallo delle giornate di sabato 16 e domenica 17 giugno. Ad organizzare la manifestazione sportiva, con il patrocinio del Comune di Gallipoli, sono principalmente le due società sportive del Club Italia Offshore Race, che si occuperà di tutte le attività a mare e il Club Nautico Gallipoli (presieduto da Vincenzo Mariello) che gestirà invece delle funzioni logistiche a terra.

Da corollario alla manifestazione gallipolina, che verrà trasmessa in differita su Rai Sport 1 e su Odeon Tv con una sintesi di 30 minuti, ci saranno poi eventi musicali e di intrattenimento oltre a stand di promozione dei prodotti tipici salentini ed un'area paddock presso cui poter osservare da vicino le imbarcazioni Offshore. Nello specifico all’interno dell’area portuale sarà allestito un villaggio con stand per la promozione dei prodotti tipici salentini, palco con podio, palco per manifestazioni d’intrattenimento anche canore e per i giovani ed i bambini, area paddock con visita alle imbarcazioni, area parcheggio per i mezzi dei team, area con gru per il varo e l’alaggio delle imbarcazioni. Alcuni stand saranno nella disponibilità del Comune di Gallipoli e della Capitaneria di Porto, per attività di promozione istituzionale. Tutte le funzioni logistiche a terra saranno svolte a cura del Club Nautico Gallipoli mentre le attività a mare saranno a cura del Club Italia Offshore Race e della Federazione Italiana Motonautica con il coordinamento della Capitaneria di Porto di Gallipoli. Preziosa collaborazione sarà offerta da Salento Nautica e dall’Associazione subacquea Paolo Pinto.

Come da programma le prove ufficiali si disputeranno il sabato e la domenica mattina, mentre la gara prenderà il via domenica alle 12 (termine massimo previsto 50 minuti dopo la partenza). La premiazione è prevista intorno alle 13,15. Dopo la terza prova di Gallipoli, la quarta tappa del Campionato italiano sarà invece quella di Nettuno in programma dal 31 agosto al 2 settembre. Mentre dal 3 all’8 luglio in Norvegia (a Tvedstrand) si disputerà il Mondiale Offshore di  categoria, in prova unica e perciò valido per il titolo iridato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano bolidi del mare, nel week end campionato Offshore

LeccePrima è in caricamento