Giovedì, 5 Agosto 2021
Sport

Ad Otranto il "1° torneo dell'Angelo", un modo per ricordare Fabrizio D'Alba

Sei mesi dopo la prematura scomparsa, in un incidente sulla litoranea, il ventiduenne viene commemorato da amici e conoscenti, attraverso lo sport e l'organizzazione di un torneo di calcetto, che avrà inizio il 21 novembre

@TM News/Infophoto

OTRANTO - Lo sport è spesso la forma più semplice ed immediata per ricordare chi non c'è più. In realtà, Fabrizio D'Alba, giovane ventiduenne di Otranto, scomparso lo scorso maggio in un tragico incidente stradale, non è stato mai davvero dimenticato dalla sua comunità. E non solo perché è stato grande il dramma che lo ha strappato alla vita, ma principalmente per quel suo modo d'essere che lo aveva reso familiare ed amato nel tessuto sociale cittadino.  

In questi mesi, infatti, bastava camminare tra piazzetta Idro e Via delle Torri, per riscontrare attraverso la collocazione di immagini e gigantografie un messaggio chiaro, che ne voleva attestare e ribadire la "presenza" ancora forte soprattutto tra i suoi coetanei.

A sei mesi da quella fatalità, i suoi amici hanno deciso di celebrare D'Alba con il "Primo torneo dell'Angelo" di calcio a sei, che si terrà presso i campi "Blu Sport" di Via 1390537_660449523979190_292519948_n-2Alimini. La manifestazione partirà il prossimo 21 novembre e sta ancora raccogliendo adesioni: sarà possibile iscriversi fino a venerdì 15 novembre. Diversi gli sponsor che hanno voluto dare un contributo, affinché si potesse realizzare quest'appuntamento.

Nella serata di inaugurazione, ci sarà un momento di raccoglimento e di commemorazione sarà guidato dal parroco dell'Immacolata, don Marcello Mangia. A seguire, saranno previsti un piccolo spettacolo pirotecnico ed un video dedicato a Fabrizio D'Alba. Un'occasione, come detto, attraverso lo sport, per onorare la figura di un ragazzo che, nella sua breve esistenza, ha saputo farsi volere bene ed apprezzare.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Otranto il "1° torneo dell'Angelo", un modo per ricordare Fabrizio D'Alba

LeccePrima è in caricamento