Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sport

“Trofeo Centri Storici Puglia”. La gara di orienteering fa tappa ad Otranto

Dopo aver fatto tappa a Squinzano, a Monte Sant’Angelo e a Cisternino, il trofeo si concluderà nello splendido scenario del borgo antico idruntino. L’abilità di trovare la giusta direzione trasformata in una disciplina sportiva

OTRANTO - Dopo aver fatto tappa a Squinzano, a Monte Sant’Angelo e a Cisternino, il trofeo “Centri storici di orienteering” si concluderà nello splendido scenario del borgo antico di Otranto.

La manifestazione, organizzata dalla delegazione provinciale della federazione italiana sport orientamento di Lecce in collaborazione con l’Asd “Faera Sport e natura”, l’assessore comunale allo sport di Otranto Gianfranco Stefano, e patrocinata dal Comune di Otranto e dal comitato provinciale Coni di Lecce, si svolgerà domenica 25 novembre a partire dalle 9. Il ritrovo dei partecipanti è fissato in Piazzale degli Eroi, mentre la prima partenza è prevista per le 10.

In passato, la capacità di “non smarrirsi” era affidata esclusivamente al senso dell’orientamento di ognuno: da qualche anno, invece, l’abilità di trovare la giusta direzione, anche in luoghi privi di punti di riferimento, è diventata una vera e propria disciplina sportiva che attira sempre più appassionati. Sapersi orientare è, infatti, una vera e propria tecnica e come tale si può imparare attraverso corsi mirati che preparano a gareggiare.

Indipendentemente dal contesto in cui si svolge, lo scopo è lo stesso: raggiungere, nel minor tempo possibile e secondo una successione prestabilita, una serie di punti di controllo posizionati nell'area della gara e segnati su una carta topografica preventivamente consegnata all'atleta. Ogni partecipante può scegliere liberamente il tragitto da percorrere tra un punto e l’altro.

Se nei paesi scandinavi e nel nord Italia le competizioni si svolgono soprattutto nei boschi, in Puglia la pratica si sta diffondendo anche nei centri storici, dove i vicoli, i cortili e le stradine formano spesso veri e propri labirinti. Ecco perché l’orienteering, oltre a favorire l’attività sportiva all’aria aperta, sta diventando un veicolo di turismo sportivo molto apprezzato.

La gara di domenica prossima a Otranto, oltre a coinvolgere i tesserati Fiso nei percorsi Bianco (esordienti, open, under 12 e 14 maschile e femminile), Giallo (Woman 18, 35/40, 19/34 e over 50 maschile e femminile) e  Rosso (Men under 18, 19/34 e 35/49), cercherà di attirare l’interesse di semplici curiosi grazie ad un percorso dimostrativo gratuito non competitivo aperto a tutti, che si svolgerà nella Villa comunale a partire dalle ore 11.

Al termine della manifestazione, che si chiuderà intorno alle ore 13, la premiazione della gara del giorno, dei vincitori del campionato regionale pugliese CO e del Trofeo Centri Storici. I partecipanti al percorso dimostrativo riceveranno invece gadgets offerti dal comitato provinciale Coni di Lecce.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Trofeo Centri Storici Puglia”. La gara di orienteering fa tappa ad Otranto

LeccePrima è in caricamento