Sport

Uisp, riparte il campionato "Più vela per tutti"

Prenderà il via domenica 16 ottobre la terza edizione del Campionato Invernale "Più Vela per Tutti". La partenza è fissata dal porto di Otranto

IMG_0795

OTRANTO - Prenderà il via domenica 16 ottobre la terza edizione del Campionato Invernale "Più Vela per Tutti". La partenza è fissata dal porto di Otranto, dove c'è già gran fermento per il primo atto della manifestazione, che si svilupperà in dieci tappe. Il campionato è organizzato da Uisp regionale Puglia, dal comitato provinciale Uisp Lecce, dalle associazioni "Il Gabbiere" e "Salentoinvela", con il supporto dell'Assonautica di Lecce e della Lega Navale di Otranto e con il patrocinio di Regione Puglia, Azienda di Promozione Turistica Puglia, Provincia di Lecce ed i Comuni di Otranto, Melendugno e Castrignano del Capo.

Dopo la partenza di domenica prossima (raduno alle 9 presso il Porto di Otranto), il calendario delle 10 regate a bastone costiero prevede altri appuntamenti per il 30 ottobre, 13 novembre, 27 novembre, 11 dicembre, 8 gennaio, 22 gennaio, 5 febbraio, 19 febbraio e 4 marzo. Le date per i recuperi sono invece fissate per l'11 marzo, 18 marzo, 25 marzo e 1° aprile 2012. Il circuito "Più Vela per Tutti" prevede inoltre l'organizzazione della "Regata di Capodanno", per il 1° gennaio 2012, e la "Kalò Paska" Otranto - Corfù, dal 12 al 15 aprile 2012. Previste anche le Regate Costiere "Otranto - San Foca" ed "Otranto - Santa Maria di Leuca" (date da stabilire).

Diverse le novità previste per il campionato di quest'anno, rispetto alle passate edizioni. Va intanto sottolineato che "Più Vela per Tutti" diventa una manifestazione a carattere internazionale, grazie alla partecipazione di due velisti fiamminghi: Erik ed Erwin Van de Wal, padre e figlio, velisti abituati a regatare nelle insidiose acque del Mare del Nord. I due partecipanti stranieri arriveranno ad Otranto direttamente da Anversa (Belgio) per la prima regata. Da segnalare che il giovane Erwin Van de Wal ha appena preso parte all'ultima edizione della "Fastnet Race", una tra le più difficili ed impegnative regate che si disputa al largo delle coste della Gran Bretagna, lungo un percorso oceanico con acque solitamente agitate e vento molto forte.

La seconda novità del campionato di quest'anno è invece di natura tecnica. Si tratta di un nuovo sistema per calcolare il certificato di stazza, necessario a stabilire la classifica dei vincitori. Una commissione mista (composta da comitato organizzatore e velisti) ha messo a punto la formula di compensazione denominata "3S" (Stazza Semplificata Salentina), che consente di ottenere classifiche "compensate" per barche diverse. La terza novità è sempre all'insegna dello sport all'aria aperta. Nei giorni in cui le condizioni meteo non permetteranno il normale svolgimento delle gare, saranno organizzati dei percorsi di "Trekking", sotto forma di gara aperta a tutti gli equipaggi. Lo scopo è quello di stare assieme sportivamente e di socializzare, esplorando via terra i dintorni di Otranto.

Dopo il successo fatto registrare nelle prime due edizioni, l'obiettivo di quest'anno è quello di confermare il gradimento da parte degli appassionati, come sottolinea Vincenzo Liaci, presidente regionale della Uisp. "Abbiamo creduto molto in questo progetto a livello regionale - puntualizza Liaci -. Anche il comitato provinciale di Lecce ha sostenuto questa iniziativa, dando un contributo importante alla promozione dell'attività velistica nel territorio salentino. Questa manifestazione e ha sconvolto in qualche modo il mondo della vela pugliese. In precedenza nella nostra regione non esisteva una manifestazione di lunga durata così ben strutturata sul piano dell'organizzazione e della gestione, che coinvolgesse tutti gli appassionati di questa disciplina, dai professionisti agli amatori. Il nostro obiettivo adesso è quello di estendere questa iniziativa anche in altri porti turistici della Puglia, anche per valorizzare i circa 400 chilometri di coste del territorio".


Una delle finalità della manifestazione è quella di promuovere l'attività velistica anche nel periodo invernale ed autunnale, come spiega Silvia Casavola, vicepresidente dell'associazione "Salentoinvela". "Il campionato è nato proprio con lo spirito di movimentare l'attività anche dopo l'estate - spiega Silvia Casavola -. Spesso si pensa che la vela sia praticabile solo in un determinato periodo dell'anno, invece le condizioni meteo del nostro territorio permettono di andare in barca a vela in tutte le stagioni. Per il resto, lo spirito del campionato è quello di una manifestazione aperta a tutti. Non c'è un agonismo esasperato, come magari accade in altri eventi. Alle nostre regate possono partecipare campioni della vela, come hanno fatto i Montefusco nelle scorse edizioni, o semplici appassionati che voglio cimentarsi con la propria barchetta. Peraltro la manifestazione è aperta anche ai principianti ed ai diversamente abili, che magari hanno l'occasione di avvicinarsi all'affascinante mondo della vela."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uisp, riparte il campionato "Più vela per tutti"

LeccePrima è in caricamento