Sport

Play-off, l'ultimo treno passa da Lamezia Terme. Inviati a Benevento e Aversa

Alla vigilia dell'ultima partita della stagione regolare, il Lecce si aggrappa alla residue speranze legate anche ai risultati delle dirette concorrenti. Per questo il club ha deciso di spedire suoi tesserati ad assistere di persona a due match

Mister Alberto Bollini (foot Chilla).

LECCE - Cuore e sudore e Lamezia Terme, occhi spalancati sulle partite tra Aversa Normanna e Matera e tra Benevento e Juve Stabia. Lo ha detto chiaramente il tecnico dei giallorossi, Alberto Bollini, alla vigilia del match di Lamezia Terme: il club giallorosso sta inviando due suoi dirigenti sui campi dove sono impegnate le concorrenti (poi c'è Salernitana-Casertana) per vigilare che il campionato venga onorato da tutti, all'insegna della massima lealtà sportiva. 

Mancano poche ore all'ultimo atto della stagione regolare e il Lecce attende che mani altrui scrivano il verdetto che lo riguarda: ci si è messo in queste condizioni, bisogna ribadirlo, soprattutto per un rendimento esterno (19 punti in 18 gare) che ha annullato il primato per quello interno (47 punti in 19 partite), senza dimenticare il settimo posto per quanto concerne i goal realizzati (48 in 37 match), troppo pochi da vanificare la tenuta difensiva (30 reti incassate, secondo posto insieme alla Salernitana, dopo il Benevento). Perché i salentini accedano ai play-off è necessario, oltre alla vittoria a Lamezia, che almeno una tra Matera e Juve Stabia perda e che la Casertana non vinca. Se invece le prime due uscissero sconfitte da Aversa e Benevento, allora il risultato della Casertana sarebbe ininfluente.

Mister Bollini prende atto di assenze importanti, tutte a centrocampo: alle indisponibilità di Salvi e Papini si è aggiunta quella di Bogliacino che nell'ultimo turno, contro l'Ischia, aveva chiesto il cambio nel corso del secondo tempo. Miccoli è stato recuperato in extremis ma al suo attivo c'è solo l'allenamento di rifinitura di questa mattina al "Via del Mare". Di Chiara, invece, è stato convocato ma è in forte dubbio.

Sollecitato sulle ombre che incombono sul Matera, il cui presidente è stato deferito per un presunto illecito sportivo legato alla scorsa stagione in serie D, l'allenatore del Lecce, dopo aver precisato che chi sbaglia deve pagare ed essere di esempio per tutti, ha allargato il focus della discussione: "Non è possibile discutere di certi fatti dopo così tanto tempo, così come è assurdo subire penalizzazioni in corso d'opera. Serve una giurisdizione reale, efficace, che agisca con tempismo rispetto agli episodi contestati".

I convocati per Lamezia Terme - Lecce

Portieri: Chironi e Scuffia; difensori: Abruzzese, Beduschi, Diniz, Di Chiara, Lopez, Mannini, Vinetot; centrocampisti: Filipe Gomes, Lepore, Sacilotto, Herrera; attaccanti: Embalo, Doumbia, Miccoli e Moscardelli.

Il programma dell'ultima giornata

38esima giornata (sabato 9 maggio, ore 17.30): Melfi - Cosenza; Martina - Reggina; Foggia - Paganese; Aversa - Matera; Benevento - Juve Stabia; Salernitana - Casertana; Vigor Lamezia - Lecce; Catanzaro - Lupa Roma; Ischia - Barletta; Savoia-Messina.

La classifica

Salernitana 79, Benevento 75, Juve Stabia e Matera 69, Casertana 68, Lecce 66, Foggia 63, Catanzaro 50, Melfi 45, Cosenza 44, Vigor Lamezia 43, Barletta 41, Lupa Roma 40, Martina 38, Paganese 37, Messina 34, Aversa 32, Ischia 30, Savoia 25, Reggina 24.

In corsivo le squadre ai play-off e play-out

Salernitana promossa in serie B

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Play-off, l'ultimo treno passa da Lamezia Terme. Inviati a Benevento e Aversa

LeccePrima è in caricamento