menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gran tiro di Torromino per il momentaneo 1 a 0.

Il gran tiro di Torromino per il momentaneo 1 a 0.

Gli highlights della goleada del Lecce alla Virtus. A Trapani trasferta senza tifosi

I giallorossi sono tornati ad allenarsi in mattinata. Per la gara di Trapani esclusi dalla vendita dei biglietti i residenti in provincia di Lecce

LECCE - La vigilia di Natale per i calciatori del Lecce è iniziata con un allenamento al Via del Mare. Nemmeno il tempo di godersi la rotonda vittoria per 4 a 0 con la Virtus Francavilla (al termine dell'articolo il box video) che Lepore e compagni si sono ritrovati sul terreno di gioco leccese per preparare la sfida di Trapani, in programma venerdì 29 alle 18.30. 

Drudi è rimasto a riposo per smaltire uno stato influenzale, Di Piazza prosegue nelle terapie per superare i guai muscolari ad una coscia, mentre Ciancio e Vicino hanno lavorato a parte. La squadra ritornerà ad allenarsi martedì pomeriggio dopo aver goduto di un giorno di pausa per festeggiare il Natale.

Quella di venerdì sarà la prima di due partite molto importanti per i destini del girone C. Il calendario prevede, infatti, dopo la trasferta di in casa della terza forza del campionato e una sosta di tre settimane, il big match contro il Catania, la più ambiziosa concorrente dei giallorossi per la promozione diretta in serie B. 

Trasferta vietata ai residenti in provincia

Non è un divieto di trasferta ma poco ci manca: il prefetto di Trapani ha disposto l'esclusione dei residenti in provincia di Lecce dalla vendita dei biglietti della gara Trapani-Lecce, in programma venerdì 29 alle 18.30. Rientrano nell'ambito dell'ordinanza anche i possessori di tessera del tifoso.

La decisione è stata adottata sulla base delle indicazione del comitato di vigilanza sulle manifestazioni sportive, considerata la rivalità esistente tra le due tifoserie. La sera dell'11 novembre scorso, infatti, un gruppo di sostenitori granata, di ritorno da Matera, è stato depredato dei propri vessilli da parte di ultras leccesi, a Villa San Giovanni, che rientravano nel Salento dopo la partita dei giallorossi a Siracusa. Un episodio che, naturalmente, ha determinato il provvedimento del prefetto considerando che la gara di venerdì, altrimenti, potrebbe essere a rischio incidenti: in seguito ai fatti di quel sabato il gruppo Curva Nord Trapani, il più numeroso e caloroso, si è sciolto, secondo i dettami di quel codice non scritto che esiste nel mondo degli ultras.

In fin dei conti, al seguito di Lepore e compagni, impegnati contro la terza forza del campionato ci potranno andare solo coloro che non hanno la residenza a Lecce e provincia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento