menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia di Lecce-Venezia, Calderoni out. Corini: “Fondamentale mantenere il passo”

Domani pomeriggio la sfida casalinga dei giallorossi contro i lagunari di mister Zanetti. Il difensore non recupera, al suo posto Zuta. Gabriel sarà tra i pali. Il tecnico vuole prolungare la scia positiva

LECCE – Dopo aver inanellato un trend positivo di vittorie con dodici punti incamerati nelle ultime quattro gare di campionato (ultimo in ordine di tempo l’exploit a Verona contro il Chievo battuto 2-1) per il Lecce è fondamentale “mantenere il passo”, cos’ come predica alla vigili anche mister Eugenio Corini, che anche per il proseguo del torneo auspica un continuo trend di crescita che non deve lasciare spazio a pericolosi cali di concentrazione, ma che al contrario deve consentire al gruppo di consolidare le proprie potenzialità e proseguire nel buon momento di tenuta atletica e di risultati che stanno caratterizzando questo avvio di stagione.

Una visione pragmatica quella del tecnico giallorosso alla vigilia della sfida casalinga di domani pomeriggio (calcio d’inizio alle 14), valida per la decima giornata di campionato, contro il Venezia di mister Paolo Zanetti. Un sfida che si annuncia frizzante, anche se le condizioni meteorologiche e il campo pesante potrebbero condizionare non poco l’andamento della gara. “Abbiamo fortunatamente  un terreno di gioco importante capace di attutire le condizioni meteorologiche” dice mister Corini, “anche se ciò che può influire e mi preoccupa maggiormente è il vento. Spero quindi che non ce ne sia molto e che la pioggia non sia così fitta”.                    

Una sfida nella sfida quella tra Lecce e Venezia, distanziati da un solo punto in classifica, anche nel reparto offensivo tra i bomber più interessanti del torneo: il giallorosso Coda e il lagunare Forte. Proprio il reparto offensivo è quello che fornisce maggiori garanzie al tecnico leccese con il tandem Coda- Stepinski in gran spolvero e il supporto a rimorchio di capitan Mancosu e Pippo Falco. Per la sfida di domani Corino dovrà però fare a meno di Calderoni (non convocato) sull’out sinistro, mentre in porta recupero per Gabriel reduce da una ferita lacero contusa al ginocchio sinistro.

“Gabriel è pienamente recuperato” ha garantito il tecnico giallorosso, “mentre Calderoni nell’allenamento di giovedì ha subito un trauma contusivo. Abbiamo tentato  di recuperarlo, ma il ragazzo sentiva ancora dolore e abbiamo quindi deciso di farlo riposare un paio di giorni per far sì che sia al massimo in vista della gara con il Frosinone”. Per quanto riguarda il forfait di Calderoni, il tecnico giallorosso, che ha convocato 23 giocatori (non figurano nella lista Borbei, Dubickas, Lo Faso, Pierno e Rodriguez oltre all’indisponibile Felici) punterà verosimilmente ancora su Zuta. Rientrato a pieno regime nel gruppo anche Dermaku anche al via la coppia difensiva centrale dovrebbe ancora una volta essere costituita da Lucioni e Meccariello. Accanto a metronomo Tachtsidis a coprire gli spazzi dovrebbero esserci Henderson e Majer.

Mister Corini dissiperà gli ultimi dubbi sui possibili avvicendamenti solo a ridosso della gara e anche per il tour de force che seguirà la sfida con il Venezia non è escluso il ricorso ad un sapiente turnover per dosare energie e uomini. “Fino a ieri eravamo 25 a disposizione, ovvero tutti tranne Felici. Poi abbiamo perso Calderoni, è per questo penso che sia importante pensare di giorno in giorno, gara dopo gara. Valuterò di partita in partita le scelte con la consapevolezza che tutti possono essere determinanti” ha analizzato mister Corini, “Dermaku si allena già da tre settimane con noi e nell’ultima ha fatto quasi tutti gli allenamenti al completo, e anche Bjorkengren e Rossettini hanno avuto un percorso diverso, ma credo che ormai stiano bene. L’importante  è continuare a lavorare. Per il futuro” ha concluso il tecnico, “dobbiamo continuare a tenere il passo, a consolidarci e non perdere la concentrazione. Non dobbiamo dare nulla per scontato perché anche un piccolo calo di attenzione potrebbero rendere difficile anche ciò che oggi ci riesce facile”.

La gara di domani pomeriggio di tra Lecce e Venezia sarà diretta da Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta. La Lega calcio di Serie B ha intanto comunicato tre variazioni di orario per le partite in programma mercoledì 30 dicembre e valide per la 16esima giornata di campionato. Cittadella-Lecce e Reggina-Cremonese, che si sarebbero dovute giocare alle 16, sono state anticipate invece alle 15, mentre Monza-Salernitana, inizialmente prevista alle 18,30 è stata anticipata alle 16.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    La questura informa: proroga permessi di soggiorno

  • Cucina

    Trìa, pasùli e mùgnuli: la ricetta della signora Laura

  • Fitness

    Rassodare il seno, ecco gli esercizi da fare

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento