rotate-mobile
Sport

Mister Toma sceglie il centrocampo a tre e striglia le punte

Alla vigilia della gara contro il Lumezzane, l'allenatore del Lecce lascia intendere un cambiamento tattico. Esposito, Chevanton e Vanin indisponibili, Tomi fuori per scelta tecnica, Fatic non è ancora pronto. Ok Pià e D'Ambrosio

LECCE - "Umili dal lunedì al sabato, ma leoni in partita". Così mister Antonio Toma, alla vigilia di Lecce - Lumezzane, ha rispedito al mittente alcune delle critiche seguite al doloro rovescio interno contro il Trapani, costato la vetta della classifica. "Dobbiamo giocare ogni gara come se fosse l'ultima", ha aggiunto, facendo riferimento alle sue stesse parole nel giorno della presentazione alla stampa. In quell'occasione, infatti, disse che il Lecce avrebbe dovuto vincere  undici delle dodici gare che restavano da disputare, potendosi poi permettere il lusso di "non vincere" l'ultima: "Quella possibilità l'abbiamo esaurita perdendo lunedì, ora per noi sarà sempre una finale".

Ma la sconfitta di lunedì sera ha indotto l'allenatore giallorosso a valutare anche alcuni accorgimenti tattici e con ogni probabilità domenica schiererà la sua squadra con il 4-3-3. Oltre a capitan Giacomazzi e a Memushaj, sulla linea mediana ci sarà anche De Rose, al rientro dopo la squalifica: "Sono tre elementi in buona condizione in questo momento", ha spiegato Toma che ci ha tenuto a precisare, però, che non è stato il centrocampo il punto debole contro i granata di Boscaglia: "Avrei potuto schierare anche sei giocatori in quel reparto, ma loro hanno sempre giocato a scavalcare. Probabilmente abbiamo corso male dopo i primi venti minuti, dove avevamo espresso un ottimo calcio, perché il pareggio ci ha innervosito".

Piuttosto, il tecnico salentino ga avuto da ridire qualcosa ai suoi attaccanti: "Mi è dispiaciuto vedere che nel secondo tempo non siamo stati compatti nel reparto avanzato. Dobbiamo giocare come squadra per 90 minuti. Ho visto solo Maradona vincere da solo le partite".

Anche in difesa cambierà necessariamente qualcosa: Esposito non è ancora recuperato, Fatic ha bisogno di ulteriore tempo per raggiungere un livello di forma soddisfacente, Vanin ha problemi alla spalla che si è lussato tempo addietro. Rientra però D'Ambrosio mentre Tomi non è stato convocato per scelta tecnica. Diniz, che in settimana è stato provato come terzino sinistro, potrebbe quindi lasciare il ruolo di centrale a Martinez, accanto a Ferrario. Pronto, o quasi, anche Pià mentre Fotnon partirà sicuramente dall'inizio ma potrebbe dare una mano ai compagni nel corso della ripresa.

Degli avversari, che sono stati i protagonisti della prima sconfitta del Lecce, nel girone d'andata, Toma ha detto di temere Kirilov, 20enne bulgaro, definito "Il miglior attaccante della categoria". Per contrastarlo, il Lecce ricorrerà a sistematici raddoppi di marcatura. I lombardi nelle ultime tre partite hanno rimediato due soli punti, contro Feralpisalò e Carpi, ma sono ad un punto dalla zona play-off. In trasferta hanno vinto una sola volta,in sei occasioni hanno rimediato un punto, in altre cinque sono usciti dal campo a mani vuote. L'arbitro sarà Rapuano di Rimini.

L'elenco dei convocati.

Lecce

Portieri: Benassi, Bleve. Difensori: D'Ambrosio, Diniz, Di Maio, Ferrario, Martinez, Vinicius. Centrocampisti: Bogliacino, De Rose, Giacomazzi, Memushaj, Zappacosta. Attaccanti: Chiricò, Falco, Foti, Kalombo, Jeda, Malcore, Pià.

Lumezzane

Portieri: Coletta e Vigorito. Difensori:Carlini, Dametto, Meola, Possenti, Sabatucci, Zamparo. Centrocampisti:Ceppelini, Dadson, Giorico, Mesqueu, Pintori. Attaccanti: Baraye, Kirilov, Inglese, Samb, Torregrossa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mister Toma sceglie il centrocampo a tre e striglia le punte

LeccePrima è in caricamento