Sport

Volley, una Nissan Maglie forte e indomita espugna il campo di Isernia

Dopo l’impresa di una settimana fa contro la capolista Volley Group Roma, il sestetto salentino si ripete anche nella tana dell’Isernia, in una gara estremamente equilibrata

EUROPEA 92 ISERNIA - NISSAN MAGLIE 2-3
(25-18, 17-25, 25-19, 23-25, 14-16)
Europea 92 Isernia : Gamberale (L2), Muzzo 13, Cesario 20, Ceresi 2, Monitillo 15, Seggiotti, Taddei, Bruno 6, Di Tella, Caputo 11, Simeone, Boffa (L1), Babatunde. All. Francesco Montemurro
Nissan Volley Maglie : Della Rosa 6, Muci, Compierchio 2, Basciano 13, Diomede 1, Romano 3, Vanni 14, Savoia 2, Soleti 29, Vittorio (L). All. Emiliano Giandomenico
Arbitri: Rossi e Capolongo (Napoli).
Durata: 122’
Note: Isernia : battute sbagliate 16, battute vincenti 7, muri 15, attacco 30 %, ricezione positiva 56 %.
Maglie : battute sbagliate 13, battute vincenti 4, muri 6, attacco 32 %, ricezione positiva 41 %.

Quando riesci a far tuo un match dopo due ore di fatica, a domare un avversario indomito sul proprio campo, ad isolarti dal fragore di un pubblico che avrebbe scoraggiato chiunque, a giocare per due ore in un palazzetto letteralmente gelido, ad annullare un match point delle padrone di casa, a restare lucido dopo cinque lunghi set fino all’ultimo fischio dell’arbitro, puoi rivendicare a pieno merito il titolo di squadra con gli attributi. In Molise la Nissan Maglie lo ha saputo dimostrare e quando parla il campo, tutto il resto serve a poco.

Dopo l’impresa di una settimana fa contro la capolista Volley Group Roma, il sestetto salentino si ripete anche nella tana dell’Isernia, in una gara estremamente equilibrata, tra due team che hanno provato a suonarsele di santa ragione, senza esclusione di colpi, con allunghi da una parte e dall’altra, senza però mai riuscire ad incanalare il match a proprio favore, se non nelle ultime battute finali. Parlare di impresa sarebbe legittimo se si considera le avversità che è costretto a fronteggiare da inizio stagione il team del Presidente Bavia : far fronte al forfait di un'attaccante titolare, che seppur firmando il contratto non si è mai presentata; riunciare ad una delle centrali titolari Jessica La Rocca, ko già da qualche settimana per un serio infortunio al ginocchio; Capitan Diomede fuori dal campo quasi subito; il nuovo acquisto Marta Romano che, ferma da mesi, letteralmente catapultata in campo con un solo allenamento e facendo una gara straordinaria.

Di conseguenza il laboratorio di Giandomenico anche stavolta ha dovuto elaborare nuove sperimentazioni, quando all'inizio del secondo set capitan Diomede ha dovuto ripiegare in panchina per un problema all’occhio, ricorrendo così alla torre Della Rosa, che in versione inedita al centro si è mossa con disinvoltura, come se in quel ruolo ci avesse sempre giocato, grazie alla sua notevole esperienza. Ma in compenso, a sorpresa, è spuntata in campo Marta Romano, opposto-mancino di grandissima qualità, il cui tesseramento si è perfezionato a tempo di record, per un ritorno in rossoblu graditissimo per tutti, dirigenti, tecnici e tifosi. Così come la potenza e l’energia di Ylenia Vanni, sempre decisiva.

E poi cos’altro aggiungere sulla nuova performance di una Soleti incontenibile ? 29 punti da far strabuzzare gli occhi, per un talento in salsa pugliese che si sta rivelando una vera e propria spina nel fianco per le difese avversarie. Si torna a casa con un successo pesante e meritato, per una nuova tappa di un percorso di crescita, che partita dopo partita, continua a svelare i contorni di una identità ben precisa, per un gruppo che fa del lavoro serio e rigoroso e della compattezza le sue migliori credenziali.

Ufficio Stampa Volley Maglie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, una Nissan Maglie forte e indomita espugna il campo di Isernia

LeccePrima è in caricamento