Lunedì, 27 Settembre 2021
Sport Taviano

Volley: Taviano sfiora la vittoria ad Avellino

I giallorossi in terra irpina riescono quanto meno a conquistare un punto, cancellando lo "zero" in classifica

L'interminabile anticipo della terza giornata di A2 va ai padroni di casa della Divani&Divani Avellino, che impiegano 2 ore e 10 minuti per piegare le velleità di una Stilcasa Salento d'amare scesa al "Del Mauro" con il chiaro intento di muovere la classifica. Il proposito dei salentini riesce a metà. La formazione di mister Dagioni ha sfiorato la conquista della prima vittoria stagionale, ma nel contempo ha battagliato per ottenere il primo punto stagionale, prima di cedere la vittoria agli uomini di Narducci. Alla fine per il "tredici" giallorosso arriva un punto, salutare per cancellare lo zero di partenza e ritornare nel Salento con la convinzione di essere a buon punto nella fase di rodaggio, dopo i consistenti cambiamenti del volley mercato. Ai punti? avrebbe vinto Taviano (115 quelli totali degli irpini, 116 quelli messi insieme nei cinque set dagli ospiti) al termine di una gara lunga, sofferta e molto equilibrata.
Ne danno prova i parziali alti (tre set su cinque si sono conclusi con il minimo scarto: 30-28 nel primo; 26-28 nel secondo e 15-13 al tie-break) di un match comunque interessante sia dal punto di vista tecnico che agonistico. In casa Taviano si segnala ancora la buona vena realizzativa dell'opposto Chocholak, per lui 24 palle vincenti



buttate oltre la rete, nonché quelle delle due bande Pinto e Zanette, ovvero gli altri due best scorer salentini, rispettivamente, con 17 e 14 punti realizzati.

Dopo la rituale giornata di sosta concessa da Massimo Dagioni per la pausa del dopo-gara, la squadra con l'inizio della prossima settimana si ritroverà al PalaIngrosso per preparare il nuovo confronto di campionato, quello interno con Verona di domenica 21 ottobre, valevole per la quarta giornata di andata dell'A2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley: Taviano sfiora la vittoria ad Avellino

LeccePrima è in caricamento