rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Volley

Finale play-off B1: Melendugno cede in gara 1 con Perugia, ma nulla è ancora deciso

Fra una settimana in Umbria servirà la partita perfetta per ribaltare l'1-3 di ieri e conquistare la Serie A2

Una cornice di pubblico invidiabile, uno sventolio incredibile di bandiere rosse e nere e un tifo incessante. Otranto ha ospitato gara 1 della finale dei play-off promozione del volley femminile per accedere alla A2, dimostrando di essere la piazza giusta per partite del genere. La Narconon Melendugno e la 3M Perugia hanno dato spettacolo, purtroppo a spuntarla sono state le ospiti umbre che non si sono fatte spaventare dal sostegno incondizionato del pubblico di casa e hanno conquistato l’andata in 4 set. Le rossonere salentine hanno qualche rimpianto per un tie-break che sembrava a portata di mano, ma comunque bisogna ricordare che nella pallavolo nulla è impossibile e questo ko potrà essere ribaltato a Perugia con la giusta concentrazione che Melendugno ha mostrato più volte in questa stagione.

L’approccio delle ragazze di coach Taurisano è stato ottimale, il primo set è stato equilibrato, poi la 3M ha iniziato a condurre prima del sorpasso della Narconon (14-13). Il controsorpasso non si è fatto attendere (15-14 per Perugia) e da quel momento in poi le biancorosse sono diventate imprendibili. Il 25-21 ha premiato le ospiti per l’1-0 nel conto set. Il riscatto è stato immediato. Le pugliesi hanno provato a creare un divario ampio e l’11-7 ha dato l’impressione che il pareggio fosse dietro l’angolo.

Perugia è stata tenuta a debita distanza e il gap si è allargato a macchia d’olio (20-13). Il parziale è stato vinto dalla Narconon in scioltezza e le nuove energie hanno fatto sperare in un esito ben preciso del match. La terza frazione di gioco non si è sbloccata a lungo (2-2, 5-5, 8-8), ma le perugine, guidate dal nuovo coach Marangi dopo l’esonero a sorpresa di Eraldo Buonavita, hanno fatto di tutto per complicare la vita delle padrone di casa. Dal 16-13 per la 3M si è passati rapidamente a un 21-15 che non ha lasciato scampo alle salentine nonostante il tentativo di recupero finale (25-19). Il 2-1 nel conto set ha spinto Melendugno a dare il massimo per puntare al tie-break.

Dopo l’ennesimo equilibrio iniziale (4-4 e 6-6), la Narconon ha ingranato la marcia giusta e si è portata su un rassicurante 15-9. Perugia ha però dimostrato di non essere mai doma e con un break impressionante ha pareggiato i conti (15-15). Si è giocato punto a punto fino all’allungo decisivo delle umbre che hanno chiuso il match con il 3-1 definitivo. Sugli scudi un'ottima Morone, autrice di ben 22 punti, top scorer di giornata. Fra una settimana servirà la partita perfetta, ma le rossonere hanno già abituato i loro tifosi a imprese del genere, nulla è ancora deciso. Il tabellino del match:

NARCONON MELENDUGNO – 3M PERUGIA 1-3 (21-25, 15-25, 19-25, 22-25)

MELENDUGNO: Morone 22, Kostadinova 11, Albano 10, Alikaj 6, Antignano 6, Tamborino M. 3, Greco, Tamborino G. Luraghi. All.: Taurisano. Assistente: Cesari.

PERUGIA: Traballi 20, Bianchini 16, Fava 14, Giugovaz 11, Pero 7, Manig 4, Volpi 1, Rota (L). N.E. Belotti, Anastasi, Patasce, Mazzasette. All.: Marangi. Assistente: Ziino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale play-off B1: Melendugno cede in gara 1 con Perugia, ma nulla è ancora deciso

LeccePrima è in caricamento