rotate-mobile
Volley

Finale play-off: niente promozione per Melendugno, ma il percorso di crescita proseguirà

Sconfitta per 3-1 anche in gara 2 contro la 3M Perugia: con un pizzico di fortuna in più la Narconon avrebbe potuto rimontare il ko dell'andata

Niente da fare. La Narconon Melendugno si è arresa proprio all’atto conclusivo dei play-off promozione della Serie B1 di volley femminile: la doppia sfida contro la 3M Perugia ha premiato proprio le umbre che si sono imposte in entrambe le gare con un 3-1. Il risultato non deve però ingannare, visto che sia all’andata che al ritorno le rossonere di coach Taurisano hanno messo in seria difficoltà la capolista del girone E. Ieri, gara 2 è stata affrontata con il giusto coraggio, nonostante l’1-3 patito a Otranto.

La formazione pugliese ha sempre creduto nella rimonta, trascinata da un tifo straordinario che ha accompagnato ogni momento di questa trasferta con un calore che difficilmente si trova in altre piazze. La partita in Umbria si è complicata nel primo set, portato a casa dalle biancorosse con un 25-21 comunque piuttosto incerto fino all’ultimo. La reazione di Melendugno non si è fatta attendere e il 25-23 ha rimesso in carreggiata le rossonere per un 1-1 provvisorio che ha prolungato il sogno. Peccato che ci sia messo di mezzo il terzo parziale, conquistato da Perugia soltanto ai parziali, dopo un equilibrio estenuante.

Con un pizzico in più di fortuna, la Narconon poteva davvero spaventare le padrone di casa che però hanno pazientato e assestato l’attacco decisivo per il 2-1 che ha regalato loro la promozione in A2. Il quarto set è stato dunque una formalità, con la 3M che ha ottenuto la posta piena, senza però ridimensionare i meriti delle leccesi.

Significative, a fine gara, le parole del ds Alessandro Cisternino: “Complimenti alle nostre! Orgoglioso di questo gruppo che ha portato un piccolo ed ex sconosciuto paesino alla ribalta nazionale. Complimenti anche a chi si è ricreduto dopo averci visto lavorare bene in questo primo anno in terza serie nazionale. Melendugno non riparte perché non si ferma, Melendugno continua il suo percorso di crescita, con serietà e abnegazione. Melendugno sarà semplicemente un grande Melendugno”. Il tabellino del match:

3M PERUGIA-NARCONON MELENDUGNO 3-1 (25-21, 23-25, 26-24, 25-17)

PERUGIA: Traballi, Bianchini, Fava, Giugovaz, Pero, Manig, Volpi, Rota (L), Belotti, Anastasi, Patasce, Mazzasette. All. Marangi.

MELENDUGNO: Morone, Kostadinova, Albano, Alikaj, Antignano, Tamborino M., Greco, Tamborino G. Luraghi. All. Taurisano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finale play-off: niente promozione per Melendugno, ma il percorso di crescita proseguirà

LeccePrima è in caricamento