rotate-mobile
Volley

Il futuro del Volley Melendugno è in buone mani: il primo raduno Next Generation è un successo

Sono scese in campo 19 squadre e ben 112 giovanissimi pronti a cimentarsi con il volley S3

Partecipazione con numeri e sorrisi importanti per il primo raduno provinciale S3 dove la Next Generation del Volley Melendugno è scesa in campo con 19 squadre e 112 tra atlete e atleti. Prove generali superate a pieni voti dunque, con i complimenti più che meritati per tutto lo staff, i collaboratori che hanno contribuito e lavorato per la buona riuscita dell'evento, la Società organizzatrice Volley Calimera e gli istruttori per aver accompagnato per mano i partecipanti.

Narconon Next Generation: gli ambiziosi obiettivi dell’Academy del Volley Melendugno

Il progetto di partenza è improntato sullo sviluppo di queste categorie, partendo dalla White fino alla Red U12, attraverso una scheda di lavoro di altissimo livello e innovativa, tutte le Società Next Generation lavoreranno in maniera unitaria, i primi due anni serviranno per costruire il cosiddetto zoccolo duro. La base è più che solida, il tutto sarà quadruplicato nel giro di qualche mese, in vista dell'avvio della stagione 2024-2025.

Tra le presenze più gradite c’è stata quella di Valeria Caracuta, capitano della prima squadra della Narconon che ha appena mantenuto la Serie A2 e che è stata scelta come allenatrice delle palleggiatrici della Next Generation. Entrando più nel dettaglio del Volley S3, con questo termine si identifica un gioco dinamico che sfrutta le tecniche tipiche della pallavolo. In particolare la battuta viene effettuata fuori dal campo e dal basso, mentre la ricezione in palleggio e il baghero sono previsti, senza dimenticare l’alzata diretta e l’attacco da eseguire con schiacciate o pallonetti.

Prende forma l’Academy del Volley Melendugno e si affida a una salentina DOC come Valeria Caracuta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro del Volley Melendugno è in buone mani: il primo raduno Next Generation è un successo

LeccePrima è in caricamento