rotate-mobile
Volley

La Narconon Melendugno blinda la difesa: il nuovo libero è Federica Ferrario

È reduce dalla Serie A1 ed è stata voluta con forza dallo staff rossonero che l’ha già allenata a Soverato

Sarà Federica Ferrario il ministro della difesa biancorossonera. Dopo Alice Tanase, la Narconon Melendugno ha piazzato un altro colpo a effetto per quel che riguarda il mercato relativo alla sua seconda stagione di fila in A2. Si tratta di Federica Ferrario, libero originario di Cittiglio (provincia di Varese) e reduce niente meno che dalla Serie A1. Nata nel 2001, di gavetta ne ha fatta tanta sin dai tempi del giovanile.

Dapprima a Laveno, poi Vergiate, Cislago, Monza e infine Novara; in maglia Igor viene premiata come miglior libero delle finali nazionali Crai 2018. Nel "mondo delle grandi" approda nel 2019 a Vallefoglia in Serie B1 e per le tre stagioni successive a Soverato in A2. L'ultima stagione l'ha vista protagonista appunto nella massima serie a Cuneo. Abituata da sempre a far esaltare il pubblico con le sue spettacolari difese, negli ultimi anni il suo rendimento in ricezione è arrivato ai massimi livelli.

L'arrivo di Federica a Melendugno è stato fortemente voluto da uno staff che ha già avuto modo di allenarla nei 3 anni a Soverato e che da sempre apprezza le sue doti tecniche e caratteriali. L’eredità lasciata da Cecilia Oggioni è sicuramente importante ma l’impressione è che la neogiocatrice della Narconon non la farà rimpiangere. Con il suo entusiasmo e la sua voglia di fare vuole diventare il motore trainante della seconda linea di Melendugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Narconon Melendugno blinda la difesa: il nuovo libero è Federica Ferrario

LeccePrima è in caricamento