rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Volley

Melendugno, intervista al presidente Lugibello: “Stagione più che positiva ma nessuno ci regalerà niente”

La formazione salentina occupa attualmente il secondo posto del girone F della B1 femminile

Un secondo posto da incorniciare e un ruolino di marcia decisamente “insolito” per una neopromossa: la Narconon Melendugno sta stupendo tutti gli addetti ai lavori, nonostante già prima dell’inizio del campionato si sapesse della competitività di questa rosa. Lecce Prima ha approfondito questo momento magico con il presidente della squadra salentina, Giuseppe Lugibello, che ci ha concesso un’intervista. 

Il bilancio della stagione è più che positivo: Melendugno è seconda, ma dove può veramente arrivare, tenendo conto che si tratta di una neopromossa?

Bilancio più che positivo, al primo anno in B1 da neopromossa non possiamo essere che soddisfatti del nostro percorso che ci vede al momento al secondo posto in zona playoff. L'obiettivo è quello di entrare in campo e giocarci tutte le partite per provare ad ottenere punti, arrivare a giocarsi i playoff ad aprile sarebbe una gran bel risultato anche se sappiamo che sarà difficile vista la presenza di squadre importanti che già nella passata stagione hanno disputato i playoff promozione. Il campionato è molto equilibrato, nessuno regala niente, ogni partita va giocata come fosse l'ultima, la decisiva.

Come sta affrontando la squadra questo periodo complicato con gare rinviate e classifica incompleta? Che atmosfera si respira?

Diciamo che le difficoltà del momento le avevamo previste e un po’ ci siamo abituati a certe situazioni visto che da un anno e mezzo si affrontano gli allenamenti e le partite cercando di mantenere un comportamento responsabile. Le ragazze sono delle professioniste, vivono nella piena prudenza e sono molto scrupolose sia in palestra che nel privato. L'atmosfera al momento è tranquilla, coscienti del fatto che la programmazione può subire sempre delle variazioni per via della situazione del momento. Si vive alla giornata, fortunatamente in funzione delle previste difficoltà, abbiamo allestito una buona rosa completa in tutti i reparti che ci garantisce alternabilità, affidabilità e sempre un alto tasso tecnico nelle sedute di allenamento.  

Le capienze dei palazzetti sono state ridotte: la minor presenza di un pubblico caldo come quello che tifa la Narconon può incidere sui match casalinghi?

Questa è la parte triste di queste stagioni, giocare con la presenza del nostro pubblico è una altra cosa rispetto alle partite dove possono assistere poche persone. L'essenza dello Sport sono anche le emozioni che il pubblico ci regala durante le partite, nello stesso tempo per noi è gratificante veder esultare e gioire i nostri tifosi durante le partite, regalare emozioni e far vivere due ore di spensieratezza alla gente in questo periodo equivale a una vittoria.

Il mercato invernale ha riservato già due importanti colpi, Purashaj e Campana: arriveranno altri rinforzi?

Non sono previsti arrivi, il mercato l'abbiamo chiuso con gli arrivi di Campana e Purashaj, operazioni mirate a sopperire alle difficoltà del momento. Sono due ragazze giovani che seguivamo da tempo e quando abbiamo captato che il momento giusto per ingaggiarle era arrivato ci siamo fatti trovare pronti. Da aggiungere che abbiamo anche la possibilità di attingere dalla nostra serie C, dove ci sono delle ragazze che all'occorrenza sono già pronte a dare una mano come la centrale Marra, la laterale Carofiglio, il libero De Masi. 

La partita di sabato contro Fiamma Torrese è stata rinviata, come anche il turno successivo. Cosa ne pensa degli ultimi provvedimenti per il volley?

La sospensione è giusta perché tutti siamo alle prese con dei casi di positività, in questo periodo aspetteremo il recupero delle assenti, ne approfitteremo per recuperare qualche allenamento perso e dare la possibilità alle nuove arrivate di ambientarsi, conoscere il gruppo, studiare il nostro modo di giocare e le caratteristiche della squadra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Melendugno, intervista al presidente Lugibello: “Stagione più che positiva ma nessuno ci regalerà niente”

LeccePrima è in caricamento