rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Volley

La quinta sinfonia di Melendugno: 3-1 contro la Zero5, la capolista Akademia è avvertita

B1: dopo un primo set perso per un soffio le rossonere di coach Taurisano rimontano con grinta, ora le vittorie consecutive sono cinque

L’imperativo era categorico: vincere ancora per inanellare l’ennesimo successo di fila e avvicinarsi ancora di più alla vetta del Girone F di B1 femminile di volley. Missione compiuta per la Narconon Melendugno che ha espugnato con autorità e maturità il PalaGrotte, battendo 3-1 la Zero5 Castellana in un derby che non è stato comunque affatto semplice. Per le ragazze di coach Taurisano si tratta della quinta vittoria consecutiva e per una notte le rossonere hanno potuto assaporare il piacere del primato, in coabitazione con la capolista Akademia Sant’Anna.

Una partenza mozzafiato per le padrone di casa, poi le salentine sono entrate in partita e non hanno mollato più fino alla conquista dell’intera posta in palio. La Zero5 non ha demeritato, a parte lunghi momenti di appannamento generale, però si è vista una squadra viva e vivace. Partenza fulminea per le baresi: 11-3 ed i 3 punti leccesi sono frutto di altrettanti errori al servizio della Zero5. Primo punto diretto del Melendugno solo sull’11-6 con Morone. Da qui la squadra ospite inizia una lenta ma costante risalita (16-12) fino al -2 (16-14). Nel finale uno scatto Zero5 (24-20), poi brividi fino al 24-23. Chiude Ricchiuti, 25-23 in un contrasto sotto rete.

Al rientro in campo è Melendugno a spingere forte (3-8), ma la Zero5 risponde a tono e pareggia. Quindi punto a punto fino al 14-15, quando Grotte cade in un black-out che la porta diritta al 15-25. Il terzo set è spettacolo puro. Incerto fino all’ultima palla, avvincente, con tutte le atlete (Kostadinova in testa), su livelli invidiabili. I parziali lo testimoniano: 7-8, poi 16-15 e 21-21. Il finale è stato all’insegna di chi sbaglia meno. La Zero5 realizza un punto con Liguori, ma ne regala due con altrettanti errori; Melendugno non sbaglia più e realizza i due punti mancanti al 22-25 definitivo.

Al ritorno in campo per il quarto decisivo parziale, la Zero5 appare un po’ demoralizzata, mentre le salentine non mollano la presa. Si va sul 3-8, poi sul 8-16 e le padrone di casa non reagiscono più. Finisce 14-25. Queste le parole di coach Taurisano: "Abbiamo stentato all’inizio e ci capita spesso e contro qualsiasi squadra. È una cosa su cui stiamo lavorando. È difficile risolvere questi problemi, era meglio quando giocavo". A dir poco raggiante la top scorer Adriana Kostadinova: "È  stato bello tornare a Castellana, qui mi sento in famiglia. Noi dobbiamo migliorare in certi momenti la ricezione e la battuta. Dobbiamo essere più consapevoli ad inizio partita che possiamo farcela". Il tabellino del match:

ZERO5 CASTELLANA GROTTE-VOLLEY MELENDUGNO 1-3 (25-23, 15-25, 22-25, 14-25)

ZER05: Liguori (13), Ricchiuti (5), Vinciguerra (7), Micheletto (7), Civardi (14), Cipriani (4), Recchia (L), Soleti (1), Di Carlo, Pavone e Pisano. Ne Pinto. All. Ciliberti

MELENDUGNO: Morone (12), Mileno (2), Albano (11), Antignano (11), Kostadinova (17), Alikaj (10), Luraghi (L), Pettinari, NE Greco, Basciano, Albanese, Tamborino M, Tamborino G. All: Taurisano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La quinta sinfonia di Melendugno: 3-1 contro la Zero5, la capolista Akademia è avvertita

LeccePrima è in caricamento