rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Volley

Primo stop in campionato per la Schola Sarmenti: sconfitta a Brindisi per 3-2 ma è prima nel girone

La penultima giornata del girone “B” di serie C femminile costa la prima sconfitta stagionale che cade al quinto set sul campo della Asd Aurora Volley Brindisi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

BRINDISI - Palazzetto dello sport “C. Malagoli” – Brindisi: 14 gennaio 2023. La penultima giornata del girone “B” di Serie C femminile costa la prima sconfitta stagionale della Schola Sarmenti Nardò che cade al quinto set sul campo della ASD Aurora Volley Brindisi.

Quasi tre ore di partita per questo big match di campionato che ha regalato emozioni e spettacolo confermando, di fatto, le previsioni della vigilia. Nardò e Brindisi mettono in scena un botta e risposta entusiasmante che trova il suo epilogo in un tie-break al cardiopalma. Un match che premia le padrone di casa che hanno stoicamente interpretato il confronto con la capolista Nardò facendo esplodere il “Malagoli” a fine gara.

Sconfitta agrodolce per le ospiti che perdono l’imbattibilità in campionato ma che con il punto rimediato mantengono la testa della classifica.

Primo set: Partita che si avvia in un clima di grande intensità agonistica con il Brindisi che appare più determinato e concentrato a sbarrare la strada alle proprie avversarie. Conquista subito un leggero vantaggio che aumenta col passare del tempo anche grazie all’efficacia in attacco e alla difesa molto ordinata. Il Nardò fa molta fatica a tenere il passo ma rimane nel set fino al 20-16 poi crolla e perde il parziale col punteggio di 25-17.

2° Set: Dopo il fischio arbitrale sembra cambiare il trend della gara con le ospiti molto attente e propositive. Si viaggia fino al 5-8 per le granata che impongono un certo predominio sulle brindisine che, nonostante la caparbietà soprattutto in difesa, non riescono a restare in scia. Il 18-22 sembra il preludio per la vittoria del set da parte del Nardò che si concretizza nell’allungo finale che porta al 18-25.

3° Set: Il copione rimane lo stesso anche in questa frazione che vede le neretine approcciarsi alla gara con la giusta mentalità e produrre spettacolari azioni di gioco che disorientano le avversarie. Si arriva così sul 1-9 devastante che racconta di una squadra che non concede nulla e dimostra una grande organizzazione di gioco ed incisività negli attacchi, in particolare con la capitana Buccarella, Barba e la giovane Refolo sugli scudi. Il Brindisi appare innervosito e viene sanzionato con un cartellino giallo ed uno rosso dal primo arbitro. Nella fase centrale l’Aurora Volley mai doma prova a rosicchiare punti, anche grazie ad un leggero calo del Nardò, avvicinandosi con personalità ed arrivando sul 18-22. Le ospiti non ci stanno e si portano sul 20-24 e nel primo dei 4 match point il Brindisi con un errore in battuta concede il set. (20-25)

4° Set: Ancora un avvio travolgente della capolista che prova a chiudere la gara e ricomincia a macinare gioco portandosi sul 1-7. L’Aurora Volley reagisce e con la complicità di qualche errore di troppo delle avversarie rimette sui binari dell’equilibrio il parziale. Incredibilmente si arriva sul 9-7 e le padroni di casa prendono il largo sul 21-16 per poi vincere meritatamente il set per 25-20.

Tie-Break: La tensione si taglia con un coltello e l’adrenalina scorre a fiumi. A farne le spese inizialmente è il Nardò che appare meno concentrato e concede qualche punto alle antagoniste con l’ultimo parziale che rimane abbastanza equilibrato fino al 10-8. Poi la svolta con una serie di errori da parte delle granata che lancia il Brindisi sul 13-9 e poi alla vittoria della gara sul 15-11.

Il Mister Alemanno – “Abbiamo preparato questa gara come facciamo sempre, con grande attenzione ai dettagli e studiando l’avversario che dovevamo incontrare. Sapevamo che sarebbe stata una gara con un livello di difficoltà elevato per via dell’ottima organizzazione di gioco del Brindisi che l’ha portato nell’attuale posizione in classifica. È stata una partita dai due volti, quello di una squadra che quando esprime il proprio gioco concede poco agli avversari (vedi 2°, 3° ed inizio del 4° set) e quello di una squadra che si smarrisce sbagliando oltre il lecito (vedi 1° e 4° set). Il Brindisi ha giocato un’ottima gara ma per i motivi sopracitati credo siano stati 2 punti persi e non un punto guadagnato”.

La capitana Federica Buccarella – “Volevamo disputare a tutti i costi un’ottima partita contro una squadra ostica e dalle grandi capacità atletiche anche per dare un segnale forte al campionato e continuità al nostro cammino. Per lunghi tratti è stato così, peccato per il primo set dove abbiamo fatto poco e per il quarto dove, inizialmente, abbiamo giocato ad alti livelli prima di un’inspiegabile black-out”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo stop in campionato per la Schola Sarmenti: sconfitta a Brindisi per 3-2 ma è prima nel girone

LeccePrima è in caricamento