Tre medaglie e ottimi piazzamenti per il gruppo sportivo della polizia locale di Lecce

In Cina si sono svolti in agosto i World Police and Fire Games. I sei componenti della delegazione si sono distinti in varie discipline

Il gruppo sportivo della polizia locale di Lecce.

LECCE - Ad agosto si sono tenuti in Cina, a Cheng-Du,  i World Police and Fire Games. Circa 13mila atleti in rappresentanza di 83 paesi si sono confrontati su 61 discipline. La cerimonia d'apertura ha messo insieme 2mila e 300 figuranti e si è svolta davanti a 50mila spettatori.

La delegazione leccese era composta da Nicola Lorusso, Antonio Grassi, Eugenio Lisi, Giuseppe Ciccarese, Antonio Manni e Giuseppe Sabatino, tutti ufficiali in servizio presso il comando di polizia locale del comando salentino.

Grassi e Lorusso hanno vinto rispettivamente l’argento e il bronzo nella carabina ad aria compressa. Lisi ha conquistato l’argento nel braccio di ferro. Nella 10 chilometri di cross country, su un percorso accidentato dalla pioggia caduta il giorno prima della gara, gli atleti hanno corso con una temperatura di 42 gradi e un alto tasso di umidità. Il team leccese è giunto quinto su tredici. A livello individuale Sabatino è arrivato, quinto, Ciccarese sesto, Lisi ottavo e Manni sedicesimo.

La partecipazione del gruppo sportivo della Polizia Municipale di Lecce alle olimpiadi di Cheng-Du è stata completamente finanziata attraverso autotassazione e sottoscrizioni di sostenitori del gruppo, che da molti anni si allena e garantisce la presenza degli agenti leccesi nelle più importanti manifestazioni sportive internazionali riservate ad agenti di polizia e operatori della sicurezza.

La partecipazione del gruppo sportivo leccese è stata resa possibile con l’autofinanziamento e con le sottoscrizioni dei sostenitori del gruppo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

Torna su
LeccePrima è in caricamento