Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Xterra Italy, a Scanno grandi risultati per gli atleti salentini e la Nest

A brillare, ancora una volta, Sabrina Manco, che ha conquistato il pass per i mondiali alle Hawaii. Secondo assoluto il giovane Selleri

LECCE – “La fatica - diceva il grande Pietro Mennea - non va mai sprecata: soffri ma sogni”. Lo sanno bene gli atleti della Nest che in questi mesi hanno lavorato duramente inseguendo il loro sogno, l’XTerra Italy, che si è svolto a Scanno (in Abruzzo). Si tratta di una delle gare in assoluto più dure e difficili nel panorama del triathlon. L’XTerra, infatti, prevede una distanza di 1500 metri di nuoto (nel lago di Scanno), 30 chilometri da affrontare in mountain bike su sentieri caratterizzati da salite e discese impegnative (sulle montagne selvagge del Parco Nazionale d'Abruzzo), e 10 chilometri di trail run su strade sterrate con altimetria e percorsi difficili (tra i vicoli di uno dei borghi più belli d'Italia).

Una lunga preparazione fatta di sveglie all’alba, centinaia di chilometri percorsi, allenamenti e sacrifici, applicazione e metodo, dieta e piccole grandi rinunce. A brillare in campo femminile, ancora una volta, Sabrina Manco della Nest, la formazione salentina guidata dal maestro Stefano De Razza, che ha conquistato l’ottavo posto assoluto e il primo di categoria. “Era il secondo obiettivo stagionale dopo Pescara – commenta la triatleta salentina –, e posso dire che è stato centrato in pieno, anche con una condizione fisica non perfetta. Ho chiuso con un ottavo posto assoluto dopo le Pro, partite 5 minuti prima, e un primo posto assoluto age group, migliorando di 15 minuti rispetto alla scorsa edizione. Ora, oltre al mondiale Ironman 70.3 in Sudafrica, in fase di preparazione, ci sarà anche il mondiale XTerra a Maui, alle Hawaii, per cui spero di trovare i fondi necessari. Ringrazio tutte le persone che con la loro professionalità mi sono vicine, tutti gli amici, la mia squadra e soprattutto il mio allenatore, che sta riuscendo a trasformare i miei sogni in realtà”. Manco si è anche aggiudicata un telaio da mountain bike della Protek.

Per il terzo anno consecutivo l’atleta di Cavallino ha ottenuto la prestigiosa qualificazione per i campionati Manco-2mondiali XTerra a Maui (una delle isole delle Hawaii). Un riconoscimento che pochi atleti possono vantare, ma cui la Manco ha dovuto rinunciare sin qui per mancanza di sponsor in grado di accompagnarla e sostenerla in un progetto tanto affascinante quanto dispendioso. La speranza è di trovare imprenditori e professionisti che vogliano sposare e abbracciare un progetto importante non solo a livello sportivo ma anche e soprattutto mediatico, portando e promuovendo il nome del Salento in giro per il mondo.

Tra gli uomini ottima prestazione di Mauro Imbriani della Salento Triathlon, grande triatleta e specialista dell’XTerra, che ha chiuso in 3 ore e 52 minuti. Bene anche Paolo Paracelli della Nest che, nonostante qualche problema fisico nella frazione di corsa, ha chiuso al sesto posto di categoria in 4 ore e 7 minuti. Grande conferma per l’Ironman Roberto Gianfreda della Blu Fit triathlon, che dopo aver conquistato la medaglia a Francoforte ha chiuso la prova di Scanno in 4 ore e 19 minuti.

Nella gara sprint hanno brillato gli atleti della Nest, con uno straordinario Alessio Selleri, astro nascente del triathlon (appena 16enne), secondo assoluto a soli 69 secondi dal primo e autore di una straordinaria frazione di corsa. Da applausi anche la prova del piccolo grande Paolo Rosato, che a poche settimane dall’intervento al ginocchio è riuscito nell’impresa di chiudere al quinto posto assoluto e primo di categoria. Un concentrato di forza, talento e forza di volontà. Davvero un risultato di prestigio per i due amici, che si sono sostenuti e incitati a vicenda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Xterra Italy, a Scanno grandi risultati per gli atleti salentini e la Nest

LeccePrima è in caricamento