COMITATO FESTE PARROCCHIA PORTO CESAREO

COMITATO FESTE PARROCCHIA PORTO CESAREO

Rank 17.0 punti

Iscritto domenica, 6 ottobre 2013

Dura replica del Pd al sindaco Albano: "Porto Cesareo affonda come il Titanic"

"Esprimiamo il nostro più sentito rammarico per come la festa di Santa Cesarea venga utilizzata per fini di propaganda politica.
Ribadiamo ancora una volta, come già fatto con post del 13 agosto 2013 sulla nostra pagina facebook all’indirizzo “Comitato Feste Parrocchia Porto Cesareo” che questo comitato è espressione del Consiglio Pastorale Parrocchiale. I pochi collaboratori rimasti mettono a disposizione volontariamente e GRATUITAMENTE della collettività il loro tempo, rinunciando al proprio lavoro, alla propria famiglia e ai propri affetti al solo fine di garantire ai cittadini e ai turisti delle manifestazioni religiose e civili degne di un paese turistico.
Imputare all’attuale Amministrazione Comunale il presunto declassamento della festa di Santa Cesarea ci sconcerta.
La festa di Santa Cesarea 2013 è stata organizzata e programmata interamente da questo comitato sulla base delle risorse finanziarie e umane disponibili e con l’impegno di ripianare i debiti accumulati negli anni pregressi che ad oggi ammontano ad euro 9.000.
A tal proposito tutti possono visionare il bilancio della festa pubblicato sulla pagina facebook con post del 29 agosto 2013 per le spese e con post del 4 settembre 2013 per le entrate.
L’amministrazione Comunale è stato il principale finanziatore della festa con euro 10.500.
Infatti con delibera di giunta n. 134 del 09/08/2013 ha deliberato di:
1. Concedere il Patrocinio ai festeggiamenti in onore di Santa Cesarea garantendo l'esonero dal pagamento Cosap e il servizio di vigilanza e transennamento;
2. Partecipare direttamente ai festeggiamenti finanziando le spese per l'installazione delle luminare nella misura di euro 9.000;
3. Partecipare direttamente ai festeggiamenti finanziando le spese per la realizzazione di un concerto bandistico nella misura di euro 1.500;
Dal nostro punto di vista non vi è stato nessun declassamento della Festa di Santa Cesarea ma una festa proporzionata alle risorse umane e finanziarie a nostra disposizione.
Sarebbe auspicabile, per le prossime manifestazione religiose ormai in cantiere, che alcune persone parlassero di meno (si mordessero la lingua prima di parlare -Papa Francesco-), e facessero di più, partecipando alle attività del Comitato anche al fine di conoscere da vicino le problematiche che ogni volta bisogna affrontare.
Tanto si doveva per la conoscenza della verità.
Il comitato"

10 commenti
  • Invio contenuti (generico): 5 Contenuti inviati
LeccePrima è in caricamento