Lunedì, 27 Settembre 2021
/~shared/avatars/56732154313884/avatar_1.img

Giovanni

Rank 1.0 punti

Iscritto sabato, 14 aprile 2012

"Non si difende così il territorio". Corteo No Tap, scattano le reazioni

"Osservando le dichiarazioni dei commenti rilasciati a margine di questo articolo si evince un odio sempre più acceso verso chi contesta in pubblico le proprie ragioni su infrastrutture inutili che stanno violentando il nostro territorio in maniera irreversibile. Avere sensibilità nei riguardi dei monumenti e delle opere pubbliche è un senso di civiltà condiviso e sulla condanna dei responsabili di tali gesti bisogna intervenire con le leggi che già esistono e fare i dovuti accertamenti, rimane lo sconcerto e lo sconforto nel leggere commenti di molti che cavalcando questo spiacevole epilogo che si è attuato durante la manifestazione e il modo di ricondurre il tutto secondo le loro opinioni squadriste, a riassumere l'intero movimento NOTAP ad una setta di eversivi apostrofati con una moltitudine di aggettivi che vanno dagli scansafatiche ai disagiati,agli inutili paladini protezionisti del territorio e via dicendo. Cari signori non conosco le vostre posizioni sociali e i ruoli che vi sono stati assegnati qualora avreste qualche ruolo nella vostra realtà sociale, continuate pure ad alimentare questo clima di odio e divisione verso chi non è consenziente alle vostre opinioni ed aspettative fate pure i custodi del sistema a voi caro che garantisce gli interessi delle grandi multinazionali a discapito di un intero territorio e della popolazione che è costretta a subire e continuare a sacrificare i propri diritti esistensiali, l'esperienza ILVA di Taranto non vi basta? Sembra distante una enormità ed è qui da noi a circa 100 kM in questa tragedia umana è sociale le leucemie ed i linfomi sono la triste quotidianità sopratutto di bambini piccoli che non riusciranno mai a diventare adulti perchè costretti e decedere prima, per colpe non certo estranee alle condizioni ambientali in cui sono costretti a vivere. Giustamente qualche acculturato al servizio di Tap afferma che si tratta di un tubo cosa volete che possa generare di stravolgente un tubo? Cari signori avete osservato il cantiere Tap e il territorio che è in concessione all'opera da realizzare? Avete mai visto un impianto di rigassificazione? Sapete come vivono le popolazioni che si trovano nelle vicinanze di tali siti? Chiaramente ciò che assicurano i portavoce della multinazionale è il vangelo per voi, e la pubblicità nelle emittenti locali và in quella direzione. Con queste prese di posizione accomodanti si determina solo uno scontro sulle opinioni ma nessuno di queste persone benpensanti che si defilano dalle contestazioni e si condividono con il sistema attuale pur di rimanere nella loro conflittualità permanente contro tutti coloro che reputano eversivi e diversi da loro sono in grado di informarsi e cominciare a chiedersi se tutto quello che passa il convento corrisponde alla realtà. Non è importante per loro in quanto con la filosofia che prevale nelle loro concezioni realistiche basta avere la sicurazza è la incolumità dei propri interessi e proprietà il resto non gli appartiene ma fà parte del manicomio che c'è fuori dai loro confini ovattati, un modo per guardare la pagliuzza che gli disturba la vista ma non vedono il macigno che gli sta andando addosso."

40 commenti

"M5S è una forza politica pronta a governare": i candidati salentini si presentano

"Il movimento si è allontanato troppo dalle sue origini d'altra parte le persone quando trovano l'opportunità di sbarcare il lunario vista la miseria in siamo al sud cambiano ambienti ed amicizie velocemente ed anche le opinioni sul disagio locale e di chi questo disagio ne ha opportunità per arricchirsi prendono la stessa piega. Vedere nomi di personaggi come direttori di orchestra tra i nuovi e ispettori del lavoro e quest'ultima professione completamente assente sul territorio per gli interessi dei cittadini ma molto presente per i propri e quelli della burocrazia, sinceramente fanno venire i brividi.Tutto ciò non significa che nei partiti e nella politica di palazzo attuale sia di destra che dei opportunisti di sinistra ci siano alternative valide a dare un minimo cambiamento ad un sistema marcio e clientelare da cui siamo amministrati. con gli schieramenti attuali incluso il movimento ci ritroveremo ancora una volta abbandonati e dimenticati come lo siamo sempre stati ,non si possono inserire persone di comodo per avere accredito in previsione di formare una cozzaglia che è quella che molto probabilmente uscirà dalle urne e continuare ad illudere i cittadini questo è un modo ignobile di far politica, per cui astenersi o indirizzare il proprio interesse a costruire qualcosa di nuovo o di diverso dalle accozzaglie già servite oggi sarebbe molto più salutare."

14 commenti

Vigilia da incubo: senza lavoro e con famiglia a carico minaccia suicidio

"Davanti a queste tragedie oggi si è sempre più lasciati soli ed inermi e queste sono le derive che portano molti di noi che vivono serie difficoltà economiche a farsi promotori di gesti estremi come il caso in discussione. Alimentare una miserabile guerra tra disperati da qualunque parte essi provengano noi inclusi è veramente insensato come a mio avviso è sciacallaggio gratuito considerare il PAPA comunista ,ormai la caccia al lupo ed alle streghe di convenienza fa vedere comunisti ovunque è un abile modo per occultare con astuzia il vero cancro che sta distruggendo la nostra società moderna. Il lavoro oggi è considerato da una buona parte ancora numerosa come lo era in tempi trascorsi, e non si riesce a vedere la realtà di cosa è il lavoro oggi e cosa oggi può essere considerato ancora lavoro e cosa è solo ed esclusivamente accesso garantito al reddito a disposizione per fortunati/e , familiari e clienti della buona società vicina agli ambienti che contano. Un sistema sempre più moderno ed avanzato non necessita più di enormi numeri di manodopera e se avviare attività imprenditoriale o artigianale ancora oggi vi sono sacche dove le libere professioni sono invalicabili in quanto non liberalizzate ma garantite solo a pochi il gioco della @#?*%$ crisi per chi è fuori da questi schemi è la normalità sempre attuale. Conservare queste scelte politiche è continuare a chiudersi a qualsiasi concorrenza in un mercato globale che in ogni direzione tra i pro e i contro è stato gettonato da tutti significa essere tagliati fuori dalla sfida alla quale oggi siamo protagonisti ed essere allo stesso tempo complici è carnefici di queste disuguaglianze che portano agli eventi tragici come il caso in oggetto. Chi sceglie la politica urlata e preferisce la gogna da imputare ai fantasmi del comunismo come loro aguzzini, và contro i propri interessi e si censura dalla razionalità e la ragione ma si predispone solo ad alimentare il disagio e la discriminazione verso il proprio simile cerca la pagliuzza ma non vede la trave che ha di fronte. Oggi serve lavorare meno e lavorare tutti ma è un concetto che cozza con gli ego e gli individualismi e l’ignoranza fa la parte da leone non si compete in un mercato globale e non si garantisce dignità se oggi i beni prevalgono sui diritti delle persone, e le politiche che inseguono queste strade sono solo la rovina dell’umanità. Chi propone di rubare è delinquere per sopravvivere o emigrare a loro io propongo di lottare ma prima di tutto con sé stessi e le proprie famiglie perché cresca la cultura capace di cambiare questo @#?*%$ destino che ci siamo cuciti addosso."

25 commenti

Atteggiamento sospetto in discoteca, aveva addosso varie dosi di cocaina

"Come sempre in questo paese due pesi e due misure ,i reati non possono giustificarsi ma i trattamenti riservati tra le diverse tipologie di reati e gli attori che li commettono sono oggetto di considerazioni differenti asseconda se a realizzarli è uno qualsiasi come nel caso in questione o qualcuno che conta al quale si applicano le doverose misure di RISERVATEZZA e protezione da linciaggio mediatico. Il caso in questione riguarda una ragazza madre con un figlio in tenera età da crescere essa è inoccupata e come tale INVISIBILE dalle istituzioni e dalla società e come tanti giovani della sua età non si fà nulla per integrarli nel tessuto economico e sociale ma li si abbandona al proprio destino , per cui o si prende il volo è si và via da questo paese oppure si è facile preda della criminalità organizzata che è l'unica azienda sul territorio che offre collocazione è impiego "RETRIBUITO" . Vero è che ci sono aziende è imprese che il lavoro lo offrono ma i salari corrisposti o sono un miraggio " GRATIS" o sono da miserabili. Per cui cari signori giudicanti e giustizialisti cercate di conoscere quello che gira attorno a voi anche se non vi tocca di persona e se vogliamo che questo mercimonio criminale non abbia altre vittime da sacrificare si creino condizioni di integrazione è non solo ed esclusivamente di esclusione per coloro che si preferisce ancora oggi dalle istituzioni considerare INVISIBILI ai diritti ma visibili solo ai doveri."

2 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Caro Marco fare il politicante usando astutamente le parole altrui per opportunismo e protagonismo in un post dove non vuoi leggere il contenuto che ti è stato recapitato ma solo quello che ti fà comodo che porta acqua al tuo mulino, dimostri già quale è il tuo grado di indottrinamento. Se hai contenziosi con crillo come dici tu assieme agli amici piddioti ex democristiani e riciclati vari con la collaborazione mediatica servile sono problemi tuoi e di quelli che si nutrono della stessa sostanza disintossicati e poi cerchi di riconnetterti altrimenti raccogli solo sprovveduti che ti onorano con i loro modesti like."

36 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Caro Marco come puoi notare sono molto paziente ho visto cosa hai riportato riguardo all'articolo 68 ma purtroppo hai fatto copia incolla altrimenti avresti " qualora tu nei sia fornito," per obiettività anche osservato quanti ostacoli ci sono per condannare un deputato MAFIOSO rispetto ad un comune cittadino per tutte le tutele dovute ad una persona che svolge funzioni di deputato della repubblica.Chiaramente io non devo insegnarti nulla io non sono nessuno ma neanche tu devi avere la presunzione di essere qualcuno se non ti poni nelle condizioni di interagire civilmente e sopratutto obietivamente. Detto questo non ho alcuna intenzione di tornare sull'argomento se sei convinto delle tue idee fai quello che ritieni opportuno spero solo che quelli come tè non distruggano completamente questo paese e spero che il NO possa trionfare nel prossimo referendum "CONFERMATIVO" , e che il popolo sovrano dia una risposta univoca ed unitaria che onori la sua dignità, contro il REGIME MASSONE che opprime le libertà e favorisce le schiavitù. Per quanto riguarda i crilli come li chiami tu Marco capisco che sono un tuo tormento ma dovresti ringraziarli perchè anche quegli sciacalli vi hanno salvato."

36 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Sarei lito molto lieto di confrontarmi con persone che siano prive di presunzioni di megalomanie e di sapienza indottrinata alla cultura servile di mirata alla esaltazione individualista dell'IO come Marco e l'amico di pronto soccorso Pompilio. Cari signori leggete prima quello che affermate nelle vostre esposizioni illuminate e provate a spiegarlo con obiettività, certo dimentico l'obiettività non si concilia con la tifoseria."

36 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Comprendo benissimo le ragioni di coloro che si ostinano a disertare il sit in, assieme alle destre che giustamente sono complici di sostenere un governo come quello attuale. Le ragioni del NO a questo disegno scellerato di cambiamento della costituzione devono essere sulla sostanza e non sui personalismi che adesso si destreggiano sia a destra che al centro per generare attrazione e consensi alle loro politiche fallimentari che ancora oggi propongono ed attuano. Le regie massoniche del vecchio trasformista oggi pure senatore a vita mirano a trasformare questo paese da democrazia a dittatura, la diminuzione dei parlamentari è un'esca anche perchè secondo la nuova costituzione che si intende approvare dietro l'esca della diminuzione dei parlamentari si cela l'impossibilità in futuro di far scegliere dal popolo i senatori la concentrazione e la nomina della scelta dei poteri giudiziari degli organi istituzionali di controllo e del presidente della repubblica da parte di un solo partito che con l'italicum avrà maggioranza assoluta e quindi libertà di azione.Le leggi ordinarie saranno approvate da una sola camera mentre, In senato soggiorneranno rappresentanti delle istituzioni regionali scelti da loro stessi è godranno dell'immunità parlamentare. Basta vedere quanti personaggi amministrano le regioni e quanti sprechi e truffe hanno realizzato domani saranno in parlamento spesati e non potranno neanche essere condannati mentre per i comuni cittadini che commettono reati miseri rispetto ai loro vengono subito mandati in galera poi col tempo condannati e giustiziati. Se questa è la futura democrazia che vogliamo votiamo SI e facciamo contento il fanciullo Renzi e l'amica Boschi che anche lei ha i suoi guai con papà e famiglia,altrimenti difendiamo quel poco che è rimasto di sano che è la costituzione della repubblica Italiana del 1948 una carta intramontabile è diciamo NO."

36 commenti

Maxi rissa all'ingresso del Samsara, otto persone identificate e denunciate

"Spiaggia marina trasformata in BALERA luogo di attrazione per esibizionisti che sfogano le loro qualità individuali nella fanatica ricerca di ottenere visibilità ad ogni costo è questa l'icona che primeggia nella concezione del turismo in questo nostro salento? Usare spazi pubblici demaniali per accogliere ubriachi fanatici della musica e dello sballo per incorniciare un biglietto da visita delle nostre coste dove tutto è permesso è tutto è concesso al sacrario del DIO DANARO? Da quanto si comunica dai fatti di questo squallido evento si scontrano degli addetti alla SECURITY e dei cosi detti facinorosi vacanzieri per un impedimento all'ingresso dello spazio pubblico demaniale riservato alla distrazione. Entrambi gli attori della rissa hanno dato il meglio di loro hanno esibito al pubblico le loro migliori qualità l'esibizione della forza fisica regalando una competizione teatrale e mediatica che per concezione ed imitazione perversa della natura della mente umana è destinata a dare proselitismo e replicare ulteriori fan che si appresteranno alle future imitazioni. Gli irresponsabili di tutto questo , sono l'amministrazione sia comunale che provinciale che autorizza e concede concessioni solo ed esclusivamente per interesse senza tener conto delle conseguenze che gravano sull'intera cittadinanza con disagi di ogni genere che vanno dall'ordine pubblico alla sporcizia all'insorgere di conflitti e di risse come in questo caso che degenerano in malumori e favoriscono la fuga del buon turismo a vantaggio di quello mercificato che porta grandi numeri ma determina anche grandi danni sia economici che di immagine, sacrificando quotidianamente la vita e la vivibilità stessa del nostro territorio."

33 commenti

Tra vecchi sodalizi e nuove strategie economiche, così è cambiata la Scu

"L'analisi che evidenzia questo post dimostra come la ramificazione criminale è viva ed attiva ovunque. La SCU è fondamentalmente come tutte le mafie un sistema massonico che intreccia la società ed inquina è gestisce i mercenari che soggiornano ed amministrano le istituzioni. Vista le realtà in cui i soggetti criminali hanno loro libero intervento sopratutto nel settore economico e finanziario ,li dove lo stato è opportunamente latitante perchè succube e incapace per interessi di caste filomonarchiche affini alle gerarchie e quindi anche al sistema mafioso che nelle gerarchie si fonda ciò dimostra che da secoli fruttano e distruggono le popolazioni ed il territorio e incrementano il loro proselitismo sulle forme di assistenza ed impiego che solo loro esercitano sul territorio rendendosi in questo modo interlocutori privilegiati nella gestione e nella determinazione di tutto ciò che si intende realizzare e ciò che si concretizza a fini economici è sociali. Consentire oggi ancora nel salento l'indifferenza ad una crescita socioculturale ed inseguire tradizioni e tendenze consolidate come patrimonio da non ristrutturare ma soggetto alla conservazione ed alla sacralità vendendo tali principi come prodotti indispensabili per la memoria si incentiva la stabilità che è l'opposto del progresso e lo sviluppo del territorio per cui se ci guardiamo dentro la MAFIA siamo noi perchè incapaci e ormai talmente assuefatti allo sfruttamento ed alla schiavitù che facciamo di queste virtù la nostra stessa ragione di vita per cui contenti e appagati nel considerare normalità ciò che sopprime le proprie libertà."

2 commenti

Scu, struttura reticolare e peculiarità provinciali. Il focus sul Salento

"Chi conosce bene il territorio ha già la consapevolezza di cosa è la mafia e come si vive dalle nostre parti. Affermare che la SCU è in uno stato al di fuori del sistema economico e politico per quanto riguarda il salento significa mettere la testa sotto la sabbia e non aver il coraggio di affrontare i problemi facendo finta che non ci riguardano e non ostacolano i propri interessi. La mafia è prima di tutto una cultura e grazie a questa predisposizione sociale permette il contagio e la proliferazione della corruzione e del malaffare in tutte le sue forme. Basta andare ad accendere i riflettori nei bilanci dei comuni, realizzare i controlli sugli affidi delle gare di appalto e verificare le varie concessioni ad aziende poco raccomandabili sopratutto quelle che gestiscono le nettenze urbane, le varie concessioni affidate agli insediamenti della GDO, le società partecipate nei comuni e negli enti e sopratutto i personaggi che in esse hanno avuto posti di lavoro e menageriali. Continuare a sostenere sempre gli stessi magistrati ai vertici delle procure in un ambiente inquinato significa favorire la continuità e garantire per sempre il mercantismo clientelare e di comodo agli interlocutori che si interpongono tra lo stato e il malaffare. Non è mettere in discussione la onorabilità dei magistrati che sono in prima linea contro la mafia ma creare condizioni tali da rendere più insidiosa la ricattabilità delle istituzioni. Contemporaneamente un altro fronte sul quale bisogna investire senza perdere tempo è l'occupazione delle persone sopratutto dei giovani e dei meno giovani che sono abbandonati al loro destino e sono facile preda all'assumificio mafioso che è l'unica azienda che non ha delocalizato e offre opportunità di lavoro sul territorio se poi il lavoro è pulito o sporco non importa vista la crisi qualsiasi lavoro è buono l'importante è avere un reddito ed è proprio facendo propria questa filosofia della realtà che bisogna intervenire domani sarà un'altro giorno."

10 commenti

Scippano un'anziana donna, due arresti. Un 19enne bloccato dalla gente

"Rubano milioni di €uro e non vengono pubblicati nomi e cognomi dei galantuomini perchè il garantismo narra che si è innocenti fino al terzo grado di giudizio ma per due semplici ragazzi presi dalla smania di protagonismo che li ha portati a delinquere per pochi miserabili spiccioli e sopratutto a danno di un anziano, nomi cognomi e foto in prima pagina non potevano essere risparmiati , altrimenti come si fà a dare un'etichetta e stimolarli a compire in futuro altri reati? Il carcere in questo modo non serve per reprimere e rieducare ma a dare una icona alla quale l'individuo deve impostare la propria futura professione.Riflettete gente non è giustificazione nei confronti del reato su quello opera già la giustizia, ma è una presa di coscienza nella società in cui viviamo fatta di due pesi e due misure. Bisogna investire per integrare i giovani e non favorire le mafie a ingrandire le proprie aziende del malaffare."

4 commenti

Confisca irrevocabile: beni per 14 milioni di euro del re degli autodemolitori

"Di questi signori il Salento è pieno mentre gli onesti emigrano e pagano i loro furti loro si spartiscono gli affari e accumulano capitali indisturbati. Purtroppo la realtà è molto più intrigata di come si racconta, ci sono signori che si possono giustiziare e signori esonerati a tale trattamento perchè si metterebbe a rischio l'onorabilità di molti personaggi di primo piano della nostra comunità la politica del bastone è la carota va garantita. Una persona comune senza l'aiuto e la collaborazione di nessuno non accumula milioni di €uro di capitali questa è pura fantasia."

9 commenti

Forata condotta del gas durante lavori per la banda larga, disagi a Matino

"Avere simpatie per un comune non significa conoscerlo in un comune bisogna abitarci per capire la realtà del paese e poter giudicare. Persone che affermano che a Matino le cose funzionano gli auguro di trasferirsi presto a Matino se invece stanno già a Matino sarebbe opportuno che guardassero qualche volta oltre il proprio orticello. Il paese è in ostaggio ad una cricca di faccendieri intenti a fare i propri affari ed incuranti della cittadinanza altrimenti al seguito di lamentele si sarebbero dovuto vedere interventi invece si è cercato il disastro e menomale che è andata bene perchè era a rischio esplosione e con danni a cose ma soprattutto a persone che qui si tende a sottovalutare.
Sarebbe buon senso conoscere e immedesimarsi nelle realtà prima di esprimere giudizi, sopratutto quando alcuni personaggi dichiarano che chi si indigna perche i lavori non si svolgono con e nel rispetto delle regole e contro l'innovazione in questo caso la fibra ottica in connessione e vuole il paese arretrato. Dico a questi signori di rispondere nel merito dell'argomento e non usare facili e propagandistiche deviazioni per fare becero populismo. Di indottrinamento non c'è bisogno le persone che vivono e che si informano in questo paese ci sono e i vari disagi li vivono sulla propria pelle non è necessaria la cultura che stimola le pancie cerchiamo di far funzionare le menti."

6 commenti

I lavori per la banda larga “bloccano” la strada. Tensione tra residenti e operai

"Questa è la normalità si affidano lavori per la costruzione di infrastrutture ma non segue alcun controllo e supervisione e comunicazione sulla esecuzione dei lavori e sui disservizi che essi generano alla cittadinanza. Il cantiere in oggetto opera in condizioni estreme non vengono rispettate le norme sulla sicurezza, segnaletica improvvisata all'occorrenza e tutto fila liscio tranquillamente nella incuria e la sordità dell'amministrazione comunale sempre più interessata agi interessi personali e di cricca.
Il comune per questi signori abusivi che soggiornano è casa propria i cittadini sono invisibili, se qualche cittadino cerca di sopravvivere per dare ossigeno all'economia vista la disoccupazione dilagante che è ormai strutturale in questo paese, viene messo nelle condizioni di aspettativa senza alcuna collaborazione. Il clima in questo comune è diventato incandescente persone mediocri e irresponsabili devono andare a casa il prima possibile non si può andare avanti in questo modo."

3 commenti

Viaggio nell'inferno del pronto soccorso: aggressioni, caos e tensione continua

"Il presente articolo rappresenta la vera è triste realtà alla quale tutti siamo protagonisti, continuare a sostenere posizioni politiche ideologiche che vengono imposte da persone irresponsabili ed estranee a qualsiasi settore di pertinenza al quale ricoprono ruoli di decisione e coordinamento e che occupano le istituzioni per soli interessi personali e di cricca questa triste realtà sanitaria continuerà sempre più a degenerare creando disordini e disastri che alimenteranno sempre più gli scontri di qualsiasi natura tra i lavoratori del sistema sanitario e i cittadini. Nel sentir comune oltre alla critica istituzione doverosa che tutti siamo in grado di fare, dare delle risposte su come intervenire seriamente ad affrontare i disagi che non siano di provenienza politica e finanziaria e quindi di notorietà significa sproloquiare a vanvera e non genera alcuna popolarità e ne tanto meno massa critica capace di comprendere o ascoltare quale è il messaggio che un cittadino non ancora globalizzato ed anestetizzato dalla disinformazione di massa intende comunicare. Chi è contro il mercato e la mercificazione della sanità ai giorni nostri è fuori di testa o è ideologizzato chiaramente gli affari per chi specula nel settore sanitario sono ingenti e il privato deve allargare sempre più la propria platea di influenza e ciò e sempre più consentito grazie allo svilimento quotidiano del pubblico ed agli amici che nelle istituzioni e nella politica agevolano tali strategie. Sarebbe interessante ascoltare opinioni avverse o alternative alle opinioni pessimistiche descritte in precedenza ma chiaramente per chi va controcorrente al pensiero unico predominante rimane solo o viene isolato o9 semplicemente un GUFO che adesso và molto di moda."

21 commenti

Xylella, il governatore incontra i sindaci del nord Salento: "Nessuna alternativa al piano"

"La politica agricola attuale che incentiva solo i grandi proprietari di territorio agricolo senza chiedere conto a questi signori latifondisti un corrispettivo di ritorno economico e produttivo sopratutto nel settore dell'olivicoltura ma rimane solo libera iniziativa dimostra come si intende gestire l'economia agricola in questo paese. In questo modo si è annullato completamente la figura del piccolo mezzadro che in molte realtà è stato ed è ancora l'unico a produrre e ad espletare le varie lavorazioni sul territorio per preservare il fine naturale.Questa politica clientelare mirata al latifondo senza chiederne ad esso conto produttivo è un incentivo non di poco conto che sta portando alla desertificazione del territorio. Partendo da queste considerazioni ormai acquisite il tema xjlella come si intende affrontarlo con incentivi allo sradicamento di piante secolari la decantazione del terreno infetto per un certo periodo e le proposte di incentivare la diversificazione vegetale e produttiva sui territori infetti? Se si applicano queste soluzioni chi ne subirà il danno non saranno solo gli agricoltori ma anche il territorio per primo e poi tutte le attività ad esso connesse e non saranno certo i miserabili incentivi messi in campo dalle istituzioni a preservare la deriva dell'ambiente e del territorio. Allora sarebbe opportuno chiedere a questi signori che con sempre margini più ristretti di rappresentatività popolare "viste le ultime elezioni regionali" cosa hanno intenzione di fare in questo martoriato ed abbandonato territorio del Salento? Abbiano il coraggio e la compiacenza di essere seri. Cambiare strategia politica non è nelle loro intenzioni perchè si è adeguati a quello che decide la TROIKA allora si sopprime completamente l'ambiente ed il territorio ed il popolo che lo occupa a favore del TTIP delle multinazionali e delle speculazioni finanziarie che osservano attentamente i loro PIL completamenti indifferenti agli interessi della collettività? La scienza la tecnica la geologia e la morfologia del territorio hanno dato e danno le risposte e le opinioni e le strade da seguire o da praticare per affrontare il tema ma bisogna avere le intenzioni e la capacità di ascoltare e comprendere con autoritarismi e personalismi mirati alle appartenenze interessate e corporative i problemi non si risolvono ma si rinviano e chi decide saranno sempre gli altri."

3 commenti

Autodemolizione senza permessi, inquinamento e riciclaggio: nei guai due fratelli

"Sono trascorsi molti anni da quando questa attività è stata avviata lo sapevano tutti istituzioni e forze dell'ordine ma come al solito si chiudono le stalle quando ormai i buoi sono scappati.Il lavoro nero l'inquinamento del territorio e l'abuso sono da queste parti la normalità lo stato non esiste con le organizzazioni malavitose perchè da esse riceve i consensi per amministrare il territorio ma esiste solo con gli emarginati e i disperati che rimangono eternamente invisibili alle amministrazioni ma visibili al fisco ed alle schiavitù.Un intervento della polizia come questo in articolo dovrebbe essere la regola non l'eccezione la legalità bisogna pretenderla prima da chi monopolizza e amministra il territorio non solo dagli ultimi altrimenti lascia il tempo che trova e serve solo a dare visibilità giornalistica fine a sè stessa."

1 commenti

Millanta amicizie con cantanti e calciatori. Estorce denaro e raggira la ex: arrestato

"Sono in molti a fare questo mestiere in questo paese e come sempre sono persone molto acuti riescono in molti casi a farla franca. Se usassero le loro abilità per fare qualcosa di utile alla società o venissero impegnati per tali fini forse ne potremmo trarre vantaggio tutti anzichè lasciali imbrogliare gli sprovveduti."

9 commenti

"Non si difende così il territorio". Corteo No Tap, scattano le reazioni

"Osservando le dichiarazioni dei commenti rilasciati a margine di questo articolo si evince un odio sempre più acceso verso chi contesta in pubblico le proprie ragioni su infrastrutture inutili che stanno violentando il nostro territorio in maniera irreversibile. Avere sensibilità nei riguardi dei monumenti e delle opere pubbliche è un senso di civiltà condiviso e sulla condanna dei responsabili di tali gesti bisogna intervenire con le leggi che già esistono e fare i dovuti accertamenti, rimane lo sconcerto e lo sconforto nel leggere commenti di molti che cavalcando questo spiacevole epilogo che si è attuato durante la manifestazione e il modo di ricondurre il tutto secondo le loro opinioni squadriste, a riassumere l'intero movimento NOTAP ad una setta di eversivi apostrofati con una moltitudine di aggettivi che vanno dagli scansafatiche ai disagiati,agli inutili paladini protezionisti del territorio e via dicendo. Cari signori non conosco le vostre posizioni sociali e i ruoli che vi sono stati assegnati qualora avreste qualche ruolo nella vostra realtà sociale, continuate pure ad alimentare questo clima di odio e divisione verso chi non è consenziente alle vostre opinioni ed aspettative fate pure i custodi del sistema a voi caro che garantisce gli interessi delle grandi multinazionali a discapito di un intero territorio e della popolazione che è costretta a subire e continuare a sacrificare i propri diritti esistensiali, l'esperienza ILVA di Taranto non vi basta? Sembra distante una enormità ed è qui da noi a circa 100 kM in questa tragedia umana è sociale le leucemie ed i linfomi sono la triste quotidianità sopratutto di bambini piccoli che non riusciranno mai a diventare adulti perchè costretti e decedere prima, per colpe non certo estranee alle condizioni ambientali in cui sono costretti a vivere. Giustamente qualche acculturato al servizio di Tap afferma che si tratta di un tubo cosa volete che possa generare di stravolgente un tubo? Cari signori avete osservato il cantiere Tap e il territorio che è in concessione all'opera da realizzare? Avete mai visto un impianto di rigassificazione? Sapete come vivono le popolazioni che si trovano nelle vicinanze di tali siti? Chiaramente ciò che assicurano i portavoce della multinazionale è il vangelo per voi, e la pubblicità nelle emittenti locali và in quella direzione. Con queste prese di posizione accomodanti si determina solo uno scontro sulle opinioni ma nessuno di queste persone benpensanti che si defilano dalle contestazioni e si condividono con il sistema attuale pur di rimanere nella loro conflittualità permanente contro tutti coloro che reputano eversivi e diversi da loro sono in grado di informarsi e cominciare a chiedersi se tutto quello che passa il convento corrisponde alla realtà. Non è importante per loro in quanto con la filosofia che prevale nelle loro concezioni realistiche basta avere la sicurazza è la incolumità dei propri interessi e proprietà il resto non gli appartiene ma fà parte del manicomio che c'è fuori dai loro confini ovattati, un modo per guardare la pagliuzza che gli disturba la vista ma non vedono il macigno che gli sta andando addosso."

40 commenti

"M5S è una forza politica pronta a governare": i candidati salentini si presentano

"Il movimento si è allontanato troppo dalle sue origini d'altra parte le persone quando trovano l'opportunità di sbarcare il lunario vista la miseria in siamo al sud cambiano ambienti ed amicizie velocemente ed anche le opinioni sul disagio locale e di chi questo disagio ne ha opportunità per arricchirsi prendono la stessa piega. Vedere nomi di personaggi come direttori di orchestra tra i nuovi e ispettori del lavoro e quest'ultima professione completamente assente sul territorio per gli interessi dei cittadini ma molto presente per i propri e quelli della burocrazia, sinceramente fanno venire i brividi.Tutto ciò non significa che nei partiti e nella politica di palazzo attuale sia di destra che dei opportunisti di sinistra ci siano alternative valide a dare un minimo cambiamento ad un sistema marcio e clientelare da cui siamo amministrati. con gli schieramenti attuali incluso il movimento ci ritroveremo ancora una volta abbandonati e dimenticati come lo siamo sempre stati ,non si possono inserire persone di comodo per avere accredito in previsione di formare una cozzaglia che è quella che molto probabilmente uscirà dalle urne e continuare ad illudere i cittadini questo è un modo ignobile di far politica, per cui astenersi o indirizzare il proprio interesse a costruire qualcosa di nuovo o di diverso dalle accozzaglie già servite oggi sarebbe molto più salutare."

14 commenti

Vigilia da incubo: senza lavoro e con famiglia a carico minaccia suicidio

"Davanti a queste tragedie oggi si è sempre più lasciati soli ed inermi e queste sono le derive che portano molti di noi che vivono serie difficoltà economiche a farsi promotori di gesti estremi come il caso in discussione. Alimentare una miserabile guerra tra disperati da qualunque parte essi provengano noi inclusi è veramente insensato come a mio avviso è sciacallaggio gratuito considerare il PAPA comunista ,ormai la caccia al lupo ed alle streghe di convenienza fa vedere comunisti ovunque è un abile modo per occultare con astuzia il vero cancro che sta distruggendo la nostra società moderna. Il lavoro oggi è considerato da una buona parte ancora numerosa come lo era in tempi trascorsi, e non si riesce a vedere la realtà di cosa è il lavoro oggi e cosa oggi può essere considerato ancora lavoro e cosa è solo ed esclusivamente accesso garantito al reddito a disposizione per fortunati/e , familiari e clienti della buona società vicina agli ambienti che contano. Un sistema sempre più moderno ed avanzato non necessita più di enormi numeri di manodopera e se avviare attività imprenditoriale o artigianale ancora oggi vi sono sacche dove le libere professioni sono invalicabili in quanto non liberalizzate ma garantite solo a pochi il gioco della @#?*%$ crisi per chi è fuori da questi schemi è la normalità sempre attuale. Conservare queste scelte politiche è continuare a chiudersi a qualsiasi concorrenza in un mercato globale che in ogni direzione tra i pro e i contro è stato gettonato da tutti significa essere tagliati fuori dalla sfida alla quale oggi siamo protagonisti ed essere allo stesso tempo complici è carnefici di queste disuguaglianze che portano agli eventi tragici come il caso in oggetto. Chi sceglie la politica urlata e preferisce la gogna da imputare ai fantasmi del comunismo come loro aguzzini, và contro i propri interessi e si censura dalla razionalità e la ragione ma si predispone solo ad alimentare il disagio e la discriminazione verso il proprio simile cerca la pagliuzza ma non vede la trave che ha di fronte. Oggi serve lavorare meno e lavorare tutti ma è un concetto che cozza con gli ego e gli individualismi e l’ignoranza fa la parte da leone non si compete in un mercato globale e non si garantisce dignità se oggi i beni prevalgono sui diritti delle persone, e le politiche che inseguono queste strade sono solo la rovina dell’umanità. Chi propone di rubare è delinquere per sopravvivere o emigrare a loro io propongo di lottare ma prima di tutto con sé stessi e le proprie famiglie perché cresca la cultura capace di cambiare questo @#?*%$ destino che ci siamo cuciti addosso."

25 commenti

Atteggiamento sospetto in discoteca, aveva addosso varie dosi di cocaina

"Come sempre in questo paese due pesi e due misure ,i reati non possono giustificarsi ma i trattamenti riservati tra le diverse tipologie di reati e gli attori che li commettono sono oggetto di considerazioni differenti asseconda se a realizzarli è uno qualsiasi come nel caso in questione o qualcuno che conta al quale si applicano le doverose misure di RISERVATEZZA e protezione da linciaggio mediatico. Il caso in questione riguarda una ragazza madre con un figlio in tenera età da crescere essa è inoccupata e come tale INVISIBILE dalle istituzioni e dalla società e come tanti giovani della sua età non si fà nulla per integrarli nel tessuto economico e sociale ma li si abbandona al proprio destino , per cui o si prende il volo è si và via da questo paese oppure si è facile preda della criminalità organizzata che è l'unica azienda sul territorio che offre collocazione è impiego "RETRIBUITO" . Vero è che ci sono aziende è imprese che il lavoro lo offrono ma i salari corrisposti o sono un miraggio " GRATIS" o sono da miserabili. Per cui cari signori giudicanti e giustizialisti cercate di conoscere quello che gira attorno a voi anche se non vi tocca di persona e se vogliamo che questo mercimonio criminale non abbia altre vittime da sacrificare si creino condizioni di integrazione è non solo ed esclusivamente di esclusione per coloro che si preferisce ancora oggi dalle istituzioni considerare INVISIBILI ai diritti ma visibili solo ai doveri."

2 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Caro Marco fare il politicante usando astutamente le parole altrui per opportunismo e protagonismo in un post dove non vuoi leggere il contenuto che ti è stato recapitato ma solo quello che ti fà comodo che porta acqua al tuo mulino, dimostri già quale è il tuo grado di indottrinamento. Se hai contenziosi con crillo come dici tu assieme agli amici piddioti ex democristiani e riciclati vari con la collaborazione mediatica servile sono problemi tuoi e di quelli che si nutrono della stessa sostanza disintossicati e poi cerchi di riconnetterti altrimenti raccogli solo sprovveduti che ti onorano con i loro modesti like."

36 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Caro Marco come puoi notare sono molto paziente ho visto cosa hai riportato riguardo all'articolo 68 ma purtroppo hai fatto copia incolla altrimenti avresti " qualora tu nei sia fornito," per obiettività anche osservato quanti ostacoli ci sono per condannare un deputato MAFIOSO rispetto ad un comune cittadino per tutte le tutele dovute ad una persona che svolge funzioni di deputato della repubblica.Chiaramente io non devo insegnarti nulla io non sono nessuno ma neanche tu devi avere la presunzione di essere qualcuno se non ti poni nelle condizioni di interagire civilmente e sopratutto obietivamente. Detto questo non ho alcuna intenzione di tornare sull'argomento se sei convinto delle tue idee fai quello che ritieni opportuno spero solo che quelli come tè non distruggano completamente questo paese e spero che il NO possa trionfare nel prossimo referendum "CONFERMATIVO" , e che il popolo sovrano dia una risposta univoca ed unitaria che onori la sua dignità, contro il REGIME MASSONE che opprime le libertà e favorisce le schiavitù. Per quanto riguarda i crilli come li chiami tu Marco capisco che sono un tuo tormento ma dovresti ringraziarli perchè anche quegli sciacalli vi hanno salvato."

36 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Sarei lito molto lieto di confrontarmi con persone che siano prive di presunzioni di megalomanie e di sapienza indottrinata alla cultura servile di mirata alla esaltazione individualista dell'IO come Marco e l'amico di pronto soccorso Pompilio. Cari signori leggete prima quello che affermate nelle vostre esposizioni illuminate e provate a spiegarlo con obiettività, certo dimentico l'obiettività non si concilia con la tifoseria."

36 commenti

Renzi a Lecce: l'ala destra del fronte del no annuncia flash-mob

"Comprendo benissimo le ragioni di coloro che si ostinano a disertare il sit in, assieme alle destre che giustamente sono complici di sostenere un governo come quello attuale. Le ragioni del NO a questo disegno scellerato di cambiamento della costituzione devono essere sulla sostanza e non sui personalismi che adesso si destreggiano sia a destra che al centro per generare attrazione e consensi alle loro politiche fallimentari che ancora oggi propongono ed attuano. Le regie massoniche del vecchio trasformista oggi pure senatore a vita mirano a trasformare questo paese da democrazia a dittatura, la diminuzione dei parlamentari è un'esca anche perchè secondo la nuova costituzione che si intende approvare dietro l'esca della diminuzione dei parlamentari si cela l'impossibilità in futuro di far scegliere dal popolo i senatori la concentrazione e la nomina della scelta dei poteri giudiziari degli organi istituzionali di controllo e del presidente della repubblica da parte di un solo partito che con l'italicum avrà maggioranza assoluta e quindi libertà di azione.Le leggi ordinarie saranno approvate da una sola camera mentre, In senato soggiorneranno rappresentanti delle istituzioni regionali scelti da loro stessi è godranno dell'immunità parlamentare. Basta vedere quanti personaggi amministrano le regioni e quanti sprechi e truffe hanno realizzato domani saranno in parlamento spesati e non potranno neanche essere condannati mentre per i comuni cittadini che commettono reati miseri rispetto ai loro vengono subito mandati in galera poi col tempo condannati e giustiziati. Se questa è la futura democrazia che vogliamo votiamo SI e facciamo contento il fanciullo Renzi e l'amica Boschi che anche lei ha i suoi guai con papà e famiglia,altrimenti difendiamo quel poco che è rimasto di sano che è la costituzione della repubblica Italiana del 1948 una carta intramontabile è diciamo NO."

36 commenti

Maxi rissa all'ingresso del Samsara, otto persone identificate e denunciate

"Spiaggia marina trasformata in BALERA luogo di attrazione per esibizionisti che sfogano le loro qualità individuali nella fanatica ricerca di ottenere visibilità ad ogni costo è questa l'icona che primeggia nella concezione del turismo in questo nostro salento? Usare spazi pubblici demaniali per accogliere ubriachi fanatici della musica e dello sballo per incorniciare un biglietto da visita delle nostre coste dove tutto è permesso è tutto è concesso al sacrario del DIO DANARO? Da quanto si comunica dai fatti di questo squallido evento si scontrano degli addetti alla SECURITY e dei cosi detti facinorosi vacanzieri per un impedimento all'ingresso dello spazio pubblico demaniale riservato alla distrazione. Entrambi gli attori della rissa hanno dato il meglio di loro hanno esibito al pubblico le loro migliori qualità l'esibizione della forza fisica regalando una competizione teatrale e mediatica che per concezione ed imitazione perversa della natura della mente umana è destinata a dare proselitismo e replicare ulteriori fan che si appresteranno alle future imitazioni. Gli irresponsabili di tutto questo , sono l'amministrazione sia comunale che provinciale che autorizza e concede concessioni solo ed esclusivamente per interesse senza tener conto delle conseguenze che gravano sull'intera cittadinanza con disagi di ogni genere che vanno dall'ordine pubblico alla sporcizia all'insorgere di conflitti e di risse come in questo caso che degenerano in malumori e favoriscono la fuga del buon turismo a vantaggio di quello mercificato che porta grandi numeri ma determina anche grandi danni sia economici che di immagine, sacrificando quotidianamente la vita e la vivibilità stessa del nostro territorio."

33 commenti
  • Commenti generici: 100 commenti
LeccePrima è in caricamento