Martedì, 27 Luglio 2021
/~shared/avatars/11831318556001/avatar_1.img

Luca Marcucci

Rank 2.0 punti

Iscritto venerdì, 12 giugno 2015

Nuovo management per Fse. Ma il consigliere salentino sbotta: “Perché un presidente del Nord?”

"Non so se il presidente Emiliano ha condiviso tale scelta, non si dimentichi che l’azionista delle FSE è il MIT, quindi che abbia condiviso o meno la scelta non aveva comunque potere decisionale.
Ma il punto comunque non è questo, al di là dei nomi, è arrivato un segnale importante, si è passati dall’amministratore unico ad un CdA di tre componenti.
Si tratterà ora di capire come il nuovo vertice si muoverà, chi rivestirà le funzioni di amministratore delegato, se ci sarà e quali deleghe avrà, ma soprattutto qual è l’indirizzo dato dal Ministero per il futuro dell’azienda e le attese degli utenti."

21 commenti

Accredito tardivo degli importi delle multe, polizia locale conferma: è un ritardo

"Come sempre ci vuole un pò di buon senso.
Chi ha pagato con bonifico entro il quinto giorno della scadenza non l'ha fatto certo per furbizia, quanti di noi tendenzialmente aspettano sempre l'ultimo giorno per andare a pagare un qualsiasi bollettino e tassa?
Già il fatto di chi si è recato ad eseguire il bonifico dimostra non solo la volontà, ma anche il reale e concreto pagamento. L'accredito a favore del creditore, in questo caso il Comando, è avvenuto al sesto giorno per una questione burocratica.
Basterebbe, per non far sempre apparire l'amministrazione come vessatoria, abbuonare il passato, e sulle successive contravvenzioni ricordare che se il pagamento tramite bonifico richiede un giorno di anticipo rispetto alla scadenza dei 5 giorni."

5 commenti

Pd, la direzione provinciale “benedice” la Ss 275 e la metropolitana di superficie

"Come ho già avuto modo dire in un altro post sul medesimo argomento, non può ridursi sempre tutto tra una mera contrapposizione pro-contro come fosse tifo da stadio.
E’ innegabile che la SS275 così come si presenta oggi è inadeguata per sostenere un traffico turistico o comunque di attraversamento. Vi sono problematiche di flusso, di sicurezza e di inquinamento acustico/ambientale dei centri abitati attraversati che vanno risolte. Si può discutere del come, affidandosi a tecnici esperti, ma non si può sempre ridurre tutto a slogan.
In merito alla cosiddetta metropolitana di superficie, tengo a precisare che viene utilizzata impropriamente una definizione che non gli appartiene. Il servizio offerto, al di là della qualità e/o degli interventi da mettere in campo, è di tipo ferroviario. La discriminante è data dall’area servita, quindi eventualmente si parlerà più correttamente di ferrovia urbana, piuttosto che suburbana o regionale."

29 commenti

Bufera sul progetto della ss 275, cinque sindaci del Capo chiedono la revisione dell’opera

"Al di là delle mere questioni politiche e delle quasi oramai immancabili, purtroppo, vicende giudiziarie, che ci sia una carenza infrastrutturale in questo lembo d’Italia è innegabile. E questo sia a livello di mobilità privata che pubblica, come il trasporto su ferro, passando dai porti. Ma così il discorso si amplierebbe a dismisura.
Per rimanere nell’ambito del tema, l’ammodernamento della SS 275 è assolutamente necessario, che non vuol dire semplicemente realizzare una seconda corsia per senso di marcia, ma anche e soprattutto evitare che il traffico di attraversamento transiti per i centri abitati, con tutti i rischi connessi, e risolvere anche i vari punti di conflitto, quali le intersezioni in favore della sicurezza.
E’ una terra dove non è necessario realizzare ponti e gallerie, non sono quindi richieste grandi ed onerose opere. E non siamo più negli anni ’50 con la frenesia di asfaltare, una progettazione che coniughi esigenze trasportistiche con tutela dell’ambiente e del territorio è possibile.
Occorre uscire dalla logica del dualismo, del tifo da stadio che porta a dire a favore o contro a prescindere, ma questo comporta anche un salto culturale da parte degli amministratori locali chiusi nel loro orticello."

29 commenti

Gigi D’Alessio dirotta su Bari: per la Notte di San Silvestro salta il concerto a Lecce

"Questa vicenda di “Gigi” sta scatenando una polemica, a leggere i commenti, a tratti divertente e grottesca. C’è chi la butta, giustamente, sull’ironia, ma anche chi sembra la prenda sul serio.
C’è addirittura chi poi esagera lanciando accuse di provincialismo, mi pare un po’ eccessivo. Occasione persa? Mha!
Non credo che Lecce ed il Salento abbiano bisogno di un passaggio in una tivù commerciale la notte di San Silvestro per farsi pubblicità e considerarsi “all’avanguardia”.
Per rimanere in ambito musicale abbiamo un evento di portata europea, il festival della Taranta, che si celebra a fine agosto. Perfetto mix di tradizione ed innovazione, che si basa sulle nostre radici storico-culturali, abbiamo quindi bisogno di “Gigi”? Non credo.
Vale la pena ricordare anche che un paio di settimane fa, c’è stata una meravigliosa puntata di Ulisse dedicata proprio a Lecce ed il Salento, di questo bisogna essere orgogliosi.
“Gigi”, se vorrà potrà tornare per un concerto per i suoi fan in altre occasioni, altrimenti me ne farò una ragione."

54 commenti

Giù nell'ecosistema urbano, Messuti chiama la città: "Lavoriamo insieme"

"Per risalire la china credo sia necessario muoversi in modo sinergico su due fronti, da un lato quello culturale e dall’altro quello di offerta e gestione del trasporto. Il discorso è lungo da affrontare in un spazio di commento, mi limiterò per cui ad alcuni spunti.
L’aspetto culturale richiede un cambio di mentalità da parte di ciascuno di noi, che viviamo l’automobile come un prolungamento del nostro corpo. Occorre tagliare questo “cordone ombelicale” e comprendere che in una città come Lecce per le sue dimensioni, caratteristiche plano-altimetriche e climatiche ci si può muovere tranquillamente a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici con benefici per la salute ed il portafoglio.
Chi si giustifica dicendo che non usa la bici perché non è sicura per l’eccessivo traffico, può avere in parte ragione, ma si rischia di rimanere chiusi in circolo vizioso all’interno del quale si scarica sempre verso gli altri la responsabilità, senza comprendere che ciascuno di noi può far qualcosa.
In termini di gestione della mobilità, l’attivazione dei parcheggi ex ENEL potrebbe sicuramente dare il via a misure più incisive per l’adozione di politiche rivolte in favore del tpl e della mobilità sostenibile.
Una misura a costo zero potrebbe essere quella di consentire l’utilizzo permanente da parte dei ciclisti delle corsie riservate, come sperimentato nella settimana della mobilità e già in vigore da tempo in altre realtà.
Sempre in ambito ciclistico, da valutare anche l’estensione del bike sharing in zone di particolare attrazione/destinazione degli spostamenti quali scuole, uffici pubblici, parcheggi etc."

8 commenti

Photored in arrivo sulla Lecce-San Cataldo e nuove agevolazioni per i bus urbani

"Sicuramente il photored è un fatto positivo ed un buon deterrente per tutti gli automobilisiti indisciplinati. Su una strada come la Lecce-San Cataldo però, dove vi sono intersezioni con strade di categoria inferiore, la migliore soluzione è quella di regolare le intersezioni con delle rotatorie che obbligano per loro natura a rallentare, evitano inutili attese a semaforo rosso anche quando non giungo veicoli dalle altre direzioni, ed anche in caso di impatto l'angolo di incidenza con un altro veicolo è tale da causare delle consegunze minori rispetto ad un tradizionale incrocio."

16 commenti

Muoversi informati in Puglia, con Apuliamoving la mobilità diventa smart

"Plauso alla Regione ed al Comune di Lecce, quale ente di coordinamento e capofila, per una piattaforma in grado di mantenere il territorio al passo con le più avanzate città nazionali ed europee dove la mobilità è possibile grazie alla conoscenza ed integrazione dei vari sistemi di trasporto."

1 commenti

Treno Frecciarossa, è il grande giorno: prima dell’estate arriverà a Lecce

"C'è un affermaizone che mi piacerebbe approfondire, ovvero "L’estensione del Frecciarossa a Lecce, non appena sarà disponibile un convoglio aggiuntivo “. Quindi non è un semplice prolungamento dell'attuale servizio, si tratterà di un treno aggiuntivo che si libererà da qualche altra tratta. Che tipo di servizio farà?"

36 commenti

Frecciarossa, la decisione è tutta politica: Elia lascia solo uno spiraglio

"Su quanto riportato nell’articolo ci sono alcune aspetti che non convincono. Oltre alla questione costi/benefici, per la quale non si hanno ancora elementi per una valutazione, viene data come giustificazione del mancato prolungamento sino a Lecce il voler evitare un precedente che potrebbe innescare altre richieste, in quanto il Frecciarossa collega i capoluoghi di Regione. Basta osservare però che il Frecciarossa in questione non effettuate fermate solo nei capoluoghi infatti nel suo percorso tocca le seguenti città: Milano, Reggio Emilia AV, Bologna, Rimini, Ancona, Pescara, Foggia e Bari. E quindi dove sarebbe l’innesco di ulteriori richieste?
Non si può trascurare, o dimenticare, che per la particolare conformazione geografica della Puglia, oltre la metà del territorio e della popolazione sono tagliati fuori dal servizio.
Chi proviene o si muove verso la penisola salentina da Milano ed hinterland dovendo scegliere tra un trasferimento a Bari in macchina di 2 ore, quando va bene, o con il treno, non ne parliamo, per prendere il Frecciarossa od in alternativa tra l’aereo sino a Brindisi od i servizi di pullman, tende a propendere per queste due soluzioni.
Per poter esprimere un giudizio sull’attuale capienza media registrata, sarebbe innanzitutto interessante conoscere qual’era il traffico atteso, 10 giorni comunque sono un breve periodo per trarre già delle conclusioni. Inoltre il confronto con Roma-Milano è fuorviante, si tratta infatti di utenze completamente diverse."

12 commenti

Piazzette del centro senza auto: ipotesi legata all’azzeramento dei pass concessi

"I centri storici sono sorti, concepiti e progettati quando le automobili non esistevano, la principale forma di mobilità era l'andare a piedi.
Da questa forse banale osservazione, per poter ridare dignità, rendere vivibili e turisticamente attraenti i centri storici vanno svuotati dalle automobili, come avviene da decenni in tante altre città italiane ed europee.
Naturalmente bisogna far i conti con le eigenze di mobilità, ed è qui va studiata una accorta pianificazione che coniughi pargheggi con trasporto pubblico, servizi di navette, per esempio elettriche, con servizi di bike sharing. Da ultimo non vanno poi dimenticate alcune categorie che non possono fare a meno dell'auto, ma queste devono essere veramente l'eccezione, senza abusi."

5 commenti

Lo schiaffo che brucia: "Ferrovie rispondano o saltano le Commissioni"

"Si sta affacciando alle porte un altro grosso problema, oltre al Frecciarossa, che chissà se si vedrà mai a Lecce, vi è il probabile rischio di perdere altri treni, gli intercity.
Il contratto di servizio tra Trenitalia e Stato è scaduto e si sta operando in regime di proroga, anche questa al termine. Pare inoltre che lo Stato non abbiama ancora onorato pregresse fatture, altro che blocco delle Commissioni..."

20 commenti

Lo schiaffo che brucia: "Ferrovie rispondano o saltano le Commissioni"

"Come già ho avuto modo di dire su queste pagine https://www.lecceprima.it/politica/prolungamento-frecciarossa-da-bari-a-lecce-2574730.html ciò che ad oggi manca sono risposte chiare, oggettive, sostenute da analisi e dati trasportistici che possano andare oltre il mero tifo pro o contro."

20 commenti

Piazza Napoli a rischio incidenti: in troppi non rispettano la segnaletica

"Una riorganizzazione era necessaria, troppe auto selvagge che giravano in modo irregolare. Buona norma però, quando vi sono modifiche viabilistiche importanti, è avere dei vigili che spiegano le variazioni ed indirizzano gli automobilisti che, si sa, mediamente abitudinari e non guardano la segnaletica."

7 commenti

Nuovo management per Fse. Ma il consigliere salentino sbotta: “Perché un presidente del Nord?”

"Non so se il presidente Emiliano ha condiviso tale scelta, non si dimentichi che l’azionista delle FSE è il MIT, quindi che abbia condiviso o meno la scelta non aveva comunque potere decisionale.
Ma il punto comunque non è questo, al di là dei nomi, è arrivato un segnale importante, si è passati dall’amministratore unico ad un CdA di tre componenti.
Si tratterà ora di capire come il nuovo vertice si muoverà, chi rivestirà le funzioni di amministratore delegato, se ci sarà e quali deleghe avrà, ma soprattutto qual è l’indirizzo dato dal Ministero per il futuro dell’azienda e le attese degli utenti."

21 commenti

Accredito tardivo degli importi delle multe, polizia locale conferma: è un ritardo

"Come sempre ci vuole un pò di buon senso.
Chi ha pagato con bonifico entro il quinto giorno della scadenza non l'ha fatto certo per furbizia, quanti di noi tendenzialmente aspettano sempre l'ultimo giorno per andare a pagare un qualsiasi bollettino e tassa?
Già il fatto di chi si è recato ad eseguire il bonifico dimostra non solo la volontà, ma anche il reale e concreto pagamento. L'accredito a favore del creditore, in questo caso il Comando, è avvenuto al sesto giorno per una questione burocratica.
Basterebbe, per non far sempre apparire l'amministrazione come vessatoria, abbuonare il passato, e sulle successive contravvenzioni ricordare che se il pagamento tramite bonifico richiede un giorno di anticipo rispetto alla scadenza dei 5 giorni."

5 commenti

Pd, la direzione provinciale “benedice” la Ss 275 e la metropolitana di superficie

"Come ho già avuto modo dire in un altro post sul medesimo argomento, non può ridursi sempre tutto tra una mera contrapposizione pro-contro come fosse tifo da stadio.
E’ innegabile che la SS275 così come si presenta oggi è inadeguata per sostenere un traffico turistico o comunque di attraversamento. Vi sono problematiche di flusso, di sicurezza e di inquinamento acustico/ambientale dei centri abitati attraversati che vanno risolte. Si può discutere del come, affidandosi a tecnici esperti, ma non si può sempre ridurre tutto a slogan.
In merito alla cosiddetta metropolitana di superficie, tengo a precisare che viene utilizzata impropriamente una definizione che non gli appartiene. Il servizio offerto, al di là della qualità e/o degli interventi da mettere in campo, è di tipo ferroviario. La discriminante è data dall’area servita, quindi eventualmente si parlerà più correttamente di ferrovia urbana, piuttosto che suburbana o regionale."

29 commenti

Bufera sul progetto della ss 275, cinque sindaci del Capo chiedono la revisione dell’opera

"Al di là delle mere questioni politiche e delle quasi oramai immancabili, purtroppo, vicende giudiziarie, che ci sia una carenza infrastrutturale in questo lembo d’Italia è innegabile. E questo sia a livello di mobilità privata che pubblica, come il trasporto su ferro, passando dai porti. Ma così il discorso si amplierebbe a dismisura.
Per rimanere nell’ambito del tema, l’ammodernamento della SS 275 è assolutamente necessario, che non vuol dire semplicemente realizzare una seconda corsia per senso di marcia, ma anche e soprattutto evitare che il traffico di attraversamento transiti per i centri abitati, con tutti i rischi connessi, e risolvere anche i vari punti di conflitto, quali le intersezioni in favore della sicurezza.
E’ una terra dove non è necessario realizzare ponti e gallerie, non sono quindi richieste grandi ed onerose opere. E non siamo più negli anni ’50 con la frenesia di asfaltare, una progettazione che coniughi esigenze trasportistiche con tutela dell’ambiente e del territorio è possibile.
Occorre uscire dalla logica del dualismo, del tifo da stadio che porta a dire a favore o contro a prescindere, ma questo comporta anche un salto culturale da parte degli amministratori locali chiusi nel loro orticello."

29 commenti

Gigi D’Alessio dirotta su Bari: per la Notte di San Silvestro salta il concerto a Lecce

"Questa vicenda di “Gigi” sta scatenando una polemica, a leggere i commenti, a tratti divertente e grottesca. C’è chi la butta, giustamente, sull’ironia, ma anche chi sembra la prenda sul serio.
C’è addirittura chi poi esagera lanciando accuse di provincialismo, mi pare un po’ eccessivo. Occasione persa? Mha!
Non credo che Lecce ed il Salento abbiano bisogno di un passaggio in una tivù commerciale la notte di San Silvestro per farsi pubblicità e considerarsi “all’avanguardia”.
Per rimanere in ambito musicale abbiamo un evento di portata europea, il festival della Taranta, che si celebra a fine agosto. Perfetto mix di tradizione ed innovazione, che si basa sulle nostre radici storico-culturali, abbiamo quindi bisogno di “Gigi”? Non credo.
Vale la pena ricordare anche che un paio di settimane fa, c’è stata una meravigliosa puntata di Ulisse dedicata proprio a Lecce ed il Salento, di questo bisogna essere orgogliosi.
“Gigi”, se vorrà potrà tornare per un concerto per i suoi fan in altre occasioni, altrimenti me ne farò una ragione."

54 commenti

Giù nell'ecosistema urbano, Messuti chiama la città: "Lavoriamo insieme"

"Per risalire la china credo sia necessario muoversi in modo sinergico su due fronti, da un lato quello culturale e dall’altro quello di offerta e gestione del trasporto. Il discorso è lungo da affrontare in un spazio di commento, mi limiterò per cui ad alcuni spunti.
L’aspetto culturale richiede un cambio di mentalità da parte di ciascuno di noi, che viviamo l’automobile come un prolungamento del nostro corpo. Occorre tagliare questo “cordone ombelicale” e comprendere che in una città come Lecce per le sue dimensioni, caratteristiche plano-altimetriche e climatiche ci si può muovere tranquillamente a piedi, in bicicletta o con i mezzi pubblici con benefici per la salute ed il portafoglio.
Chi si giustifica dicendo che non usa la bici perché non è sicura per l’eccessivo traffico, può avere in parte ragione, ma si rischia di rimanere chiusi in circolo vizioso all’interno del quale si scarica sempre verso gli altri la responsabilità, senza comprendere che ciascuno di noi può far qualcosa.
In termini di gestione della mobilità, l’attivazione dei parcheggi ex ENEL potrebbe sicuramente dare il via a misure più incisive per l’adozione di politiche rivolte in favore del tpl e della mobilità sostenibile.
Una misura a costo zero potrebbe essere quella di consentire l’utilizzo permanente da parte dei ciclisti delle corsie riservate, come sperimentato nella settimana della mobilità e già in vigore da tempo in altre realtà.
Sempre in ambito ciclistico, da valutare anche l’estensione del bike sharing in zone di particolare attrazione/destinazione degli spostamenti quali scuole, uffici pubblici, parcheggi etc."

8 commenti

Photored in arrivo sulla Lecce-San Cataldo e nuove agevolazioni per i bus urbani

"Sicuramente il photored è un fatto positivo ed un buon deterrente per tutti gli automobilisiti indisciplinati. Su una strada come la Lecce-San Cataldo però, dove vi sono intersezioni con strade di categoria inferiore, la migliore soluzione è quella di regolare le intersezioni con delle rotatorie che obbligano per loro natura a rallentare, evitano inutili attese a semaforo rosso anche quando non giungo veicoli dalle altre direzioni, ed anche in caso di impatto l'angolo di incidenza con un altro veicolo è tale da causare delle consegunze minori rispetto ad un tradizionale incrocio."

16 commenti
LeccePrima è in caricamento