Lunedì, 15 Luglio 2024

Infrastrutture, giornata epocale. Salvini: “Maglie-Leuca essenziale. Sulle ferrovie, ragioniamo”

MAGLIE - E’ stata ribattezzata come una giornata epocale per il Salento, perché a distanza di 30 anni dalla prima progettazione, si realizza la consegna dei lavori del primo dei tre stralci in cui è suddiviso il primo lotto della strada statale 275 Maglie-Leuca, un’opera pubblica, per l’appunto attesa e strategica. Lo hanno sottolineato gli enti locali, quali Regione, Provincia e Comuni.

Lo hanno messo in ulteriore e pregnante evidenza, parlando del tema ad ampio raggio e sul ruolo strategico delle infrastrutture in via di esecuzione, proprio il ministro alle Infrastrutture e trasporti, Matteo Salvini, il ministro per gli Affari europei, il Sud, le politiche di coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, con l’amministratore delegato di Anas, Aldo Isi, il commissario straordinario di Governo e responsabile Struttura territoriale Puglia di Anas, Vincenzo Marzi, e il indaco del Comune di Maglie, Ernesto Toma, intervenuti nella cerimonia inaugurale di questa mattina.

Si partirà col primo lotto dell’opera, lo stralcio più ampio: il tratto della zona industriale di Melpignano fino a Scorrano, per una lunghezza di quasi undici chilometri e per un importo di quasi 150 milioni di euro di fondi.

“Oggi siamo in Salento per dare più sicurezza, velocità, lavoro, ad un territorio straordinario. Il mio impegno è di trovare anche i fondi necessari per arrivare in questo caso fino a Santa Maria di Leuca” ha chiosato il vicepremier Salvini, “dopo decenni di promesse mancate oggi è un giornata importante. Sicuramente il mio impegno è di superare tutti quelli che non vogliono fare nulla. Non vogliono strade, non vogliono ponti, non vogliono dighe, non vogliono porti, ma l'Italia ha bisogno di infrastrutture e mettere in sicurezza la Maglie-Leuca era una priorità non più derogabile. Intervenire per garantire sicurezza ad una strada non preclude di intervenire, ragionando anche con la Regione, anche sul potenziamento ferroviario e salentino”     

Nell’'incontro di oggi a Maglie, infatti, è stato chiesto ai ministri Salvini, Fitto e al governatore di Puglia - presenti oggi assieme ai vertici della società Anas, ai sindaci dei Comuni attraversati dall’arteria, compreso quello di Maglie, al prefetto e ai portavoce del comitato pro 275 -  se fosse il caso di investire una somma di denaro pubblico di simile portata per il potenziamento di una strada, per quanto importante, quando nel contempo mancano altri servizi essenziali sul territorio come i “banali” collegamenti pubblici (su ferro e gomma) per raggiungere la città capoluogo o il capo di Leuca. Nelle video-interviste le loro dichiarazioni e i contenuti sulla questione nodale dei trasporti.

Leggi qui l’articolo

Video popolari

LeccePrima è in caricamento