rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022

La capacità di rigenerarsi del clan, nonostante le precedenti operazioni di polizia

Quello di oggi, al termine di una indagine, circa due anni dall'altro maxi blitz denominato "Final Blow"

LECCE - La violenza è una prerogativa del clan Briganti, come ha sottolineato il vicequestore Pasquale Testini, neo comandante della squadra mobile: “Una organizzazione ben armata dove la violenza non era presente soltanto nei confronti dei soggetti esterni al clan, ma anche verso quelli interni. In alcuni casi sarebbero arrivati persino a impossessarsi delle auto di coloro che non avevano ancora pagato le partite di droga, per poi incendiarle”. Ma Lecce non è fuori controllo. Ci ha tenuto a sottolinearlo il questore del capoluogo salentino, Andrea Valentino. “Sappiamo che non è la Svizzera: ma se la criminalità organizzata in questo capoluogo di provincia continua a esistere, è altrettanto vero che ci siamo anche noi”.

L'articolo completo

Video popolari

La capacità di rigenerarsi del clan, nonostante le precedenti operazioni di polizia

LeccePrima è in caricamento