Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Copertino, il messaggio di speranza dei bimbi della scuola d'infanzia "Fra' Silvestro"

Bambini e bambine della sezione "Coccinelle" aiutati dalle mamme hanno recitato la preghiera di Madre Teresa di Calcutta

 

COPERTINO- Sulle note di “Someone you loved” di Lewis Capaldi si apre il video con la dolce e tenera voce di una delle bambine che frequentano la sezione “Coccinelle” della scuola d’infanzia “Fra’ Silvestro”, dell’Istituto comprensivo Falcone di Copertino.

“Carissimi tutti, vogliamo far sentire in un momento così difficile le nostre voci”: Ginevra, Giorgia, Sofia, Alessandro, Gioia, Ludovica, Aleandro, Rebecca, Noemi, Fabio, Samuele, Angelo, Giulio, Giacomo, Nicolò, Loris, Francesco M., Matteo, Francesco P., Giada, Giuseppe, Benedetta, Nicole, Cristiano, Karola e Angelica con l’aiuto delle loro mamme, hanno voluto diffondere un messaggio di speranza al tempo del coronavirus, che ha stravolto le vite di tutti. Soprattutto delle mamme che si sono rimboccate le maniche ingegnandosi a far trascorrere le ore in famiglia ai loro figli nel rispetto delle regole.

Momenti di difficoltà che sono diventati al tempo stesso una preziosa testimonianza di quanto le mamme hanno cercato di far comprendere ai bambini l'importanza della Vita,  così come le parole di Madre Teresa trasmettono l'amore per la vita, l 'amore per i propri cari, l'amore per il prossimo, messe un po’ da parte nel solito tran tran quotidiano.

“È stato importante per noi genitori far comprendere ai nostri bambini tutto questo attraverso attività ludiche tenendo conto della loro tenera età. Abbiamo deciso di farli sentire vicini anche in modo virtuale realizzando un video con le loro tenere e voci bianche che leggono la Preghiera di Madre Teresa. Se pur piccoli anche loro stanno incontrando delle difficoltà come il non andare a scuola, non poter giocare al parco, non poter pranzare le domeniche con i nonni. Ma gli abbiamo insegnato che l’obiettivo è il rispetto dell'altro e, soprattutto, delle regole che ci sono state imposte dalla società in questo delicato momento”- concludono le mamme.

“Tornerà l’arcobaleno e ci stringeremo tutti in un grande abbraccio. Andrà tutto bene”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccePrima è in caricamento