Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video | La casa di Babbo Natale? Non è in Lapponia, ma si trova a Surbo

O meglio, a Surbo c'è una "filiale" gestita dalla signora Tiziana Longo.

 

Proprio così, bambini. Babbo Natale ha una sua dimora anche nel Salento. Come in qualsiasi altro posto del mondo. Altrimenti, come farebbe a recapitare i doni, ogni anno, la notte del 25 dicembre, puntuale come un orologio svizzero?

A Surbo ci pensa  la signora Tiziana Longo, che da anni, ormai, ha sentenziato: il Natale deve essere festeggiato a regola d’arte. E come darle torto? “Si festeggia quello che adesso sembra si stia perdendo, per come sta andando il mondo”, commenta, con un pizzico di amarezza, subito stemperato dall’animo brioso di chi guarda al futuro con ottimismo. “E allora… preferisco tornare bambina e addobbare tutta la casa”. E quando si parla di addobbare, non significa, per lei, semplicemente riempire un albero di lucine e creare un presepe in un angolo. Significa che anche le tende alle finestre devono essere in tema.

Per capirne di più, abbiamo mandato il nostro videomaker Antonio Quarta in avanscoperta. Che ha così scoperto come sia una passione, quella di Tiziana, che nasce lontano nel tempo, fin dalla tenera età. E che è maturata quando sono venuti al mondo i suoi figli. Oggi, allora, non c’è stanza, parete, scaffale, mobile o comodino, senza qualche oggetto che rimandi al Natale. Nemmeno il bagno sfugge alla regola. La sua casa, in via Ugo La Malfa, è aperta a chiunque voglia visitarla. Un piccolo tempio di simpatia, ospitalità, calore umano. Fa invidia persino agli anglosassoni, che dell’addobbo natalizio sono maestri.  

La sua iniziativa ha ricevuto anche i complimenti della Pro Loco. E oggi hanno bussato alla porta di casa i bimbi della scuola materna. Hanno portato le letterine che Tiziana avrà il compito di smistare personalmente a Babbo Natale. In tempo, in tempo, perché mancano davvero poche ore al momento fatidico!

Il suo augurio, per tutti, ma specie i piccini. “Sono le anime più innocenti”. Che dire. Ci vorrebbero più signore Tiziana nel mondo. Per rinverdire lo spirito del Natale e diffondere messaggi di serenità e amore. Validi tutto l’anno.  

Video realizzato e montato da Antonio Quarta.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccePrima è in caricamento