Video | Zingaretti a Lecce, Carlo Salvemini esorta il Pd a ritornare nelle piazze

Incontro del Pd con i candidati alle europee Ivan Stomeo e Franco Roberti, già procuratore nazionale antimafia

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

LECCE - Per la prima volta da quando è stato eletto segretario del Pd, Nicola Zingaretti è arrivato a Lecce a sostegno della candidatura di Ivan Stomeo, sindaco di Melpignano, alle elezioni europee. Presenta anche Francro Roberti, capolista dem nella circoscrizione Sud e già procuratore nazionale antimafia.

All'incontro ha partecipato Carlo Salvemini, candidato sindaco a Lecce, che ha rivolto al Pd l'accorato appello a ritrovare la gioia di riempire le piazze: "Se viene Salvini in piazza - ha detto al folto pubblico presente nella sala conferenze dell'Hotel Risorgimento - dobbiamo avere la forza di portare Nicola in piazza. Non dobbiamo avere paura di un rapporto di prossimità con la cittadinanza".

Il segretario ha chiesto a tutti i dirigenti, ai candidati e ai militanti del suo partito e in genere dell'area progressista di guardare in faccia la realtà, di capire quali sono state le ragioni che hanno reso il populismo un rifugio credibile per molti italiani: "Quando le persone hanno paura diventano fragili e quando sono fragili anche il messaggio più cattivo, viene catturato". Zingaretti è stato lungamente applaudito nel corso del suo intervento in cui ha ribadito le ragioni europeiste e riformiste del Pd, rimarcando la necessità di un lavoro enorme in direzione di una maggiore giustizia sociale perché, ha detto, per quanto il Paese non sia precipitato nella crisi, la forbice delle differenze in questi anni si è allargata.

Potrebbe Interessarti

  • Video | Tragedia sulla statale: una 40enne muore dopo un tamponamento

  • Video | Grave incidente alle porte di Campi Salentina: muore un 32enne

  • Video | Suv piomba senza controllo nell'area di servizio: donna si salva

  • Video | Un "Tornado" si abbatte sulla zona di Maglie: sono trentasette gli indagati

Torna su
LeccePrima è in caricamento