Mercoledì, 4 Agosto 2021
Casarano

Accoltellamento nella villa comunale. Un 26enne ferito al polmone, arrestato un coetaneo

Il giovane è stato raggiunto dalla lama, nei pressi dei giardini pubblici di Matino. Soccorso dai sanitari del 118, è stato trasportato d'urgenza presso l'ospedale di Lecce, per essere sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e ora è in prognosi riservata. In manette un ragazzo ritenuto responsabile del gesto

Il pronto soccorso dell'ospedale Vito Fazzi

MATINO – Un tranquillo lunedì che ha rischiato di trasformarsi in tragedia. E’ stato raggiunto da una coltellata, che gli ha provocato una lesione al polmone. Andrea Sabato, un ragazzo di 26 anni, residente a Matino, è stato ferito durante un’aggressione avvenuta nei pressi di una sala giochi, nella zona della villa comunale del borgo del Basso Salento.

Il 25enne, apparso da subito in gravi condizioni, è stato immediatamente soccorso dai sanitari del 118, i quali lo hanno accompagnato dapprima nel pronto soccorso del vicino ospedale "Francesco Ferrari" di Casarano. Poi, vista la situazione critica, in codice rosso presso il “Vito Fazzi” di Lecce, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Sebbene resti ricoverato nell nosocomio dal capoluogo salentino, il quadro clinico di Sabato non sembrerebbe destare particolari preoccupazioni tra il personale medico: il giovane sarebbe, infatti, fuori pericolo.

I motivi della lite, cominciata nel tardo pomeriggio nella zona dei giardini pubblici e poi sfociata in violenza cieca in serata, non si conoscono ancora. Dai primi riscontri, tuttavia, sembrerebbe che il giovane, colpito dalla lama - che gli inquirenti stanno ancora cercando -  abbia raccolto quelle poche forze rimaste, riuscendo comunque ad allontanarsi dal suo aggressore,  trascinandosi per alcuni metri, per poi accasciarsi in una pozza di sangue. Sopraggiunti, poco dopo, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano, in collaborazione con i colleghi della stazione locale, hanno avviato le indagini per bloccare il responsabile.ABBRUZZESE Pasquale-2

Un arresto lampo quello dell’autore dell’efferato gesto, fermato dai militari dell’Arma e trasferito presso la caserma del posto, per essere ascoltato. Nei suoi confronti sono scattate le manette con l'accusa di tentato omicidio. Si tratta di Pasquale Abbruzzese, commerciante 26enne del posto.  Concluse le procedure di rito, è stato accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce, su disposizione del pm di turno. Nelle prossime ore, intanto, gli inquirenti cercheranno di ricostruire, nel dettaglio, non soltanto le motivazioni che possano aver spinto ad un simile gesto, ma tenteranno anche di chiarire l'esatta dinamica di un episodio che ha sconvolto la serata di un anonimo paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellamento nella villa comunale. Un 26enne ferito al polmone, arrestato un coetaneo

LeccePrima è in caricamento