Notizie da Casarano

Ambulanza fermata dal mercato. Il primo cittadino: “Presentato percorso possibile”

La morte di un 64enne, deceduto in via Ungaretti mentre i sanitari correvano per qualche centinaio di metri a piedi verso il suo domicilio, ha riproposto un problema annoso. Il sindaco Stefàno: “Ipotesi spostamento verso la ferrovia”

CASARANO – Un possibile percorso per i mezzi di soccorso durante lo svolgimento del mercato settimanale è stato inoltrato da tempo alla direzione sanitaria dell’Asl di Lecce in modo da consentire il raggiungimento delle case e delle strutture, compresa una scuola materna, ricadenti nell’area presidiata dagli ambulanti con le loro mercanzie.

La precisazione del sindaco di Casarano, Gianni Stefàno, arriva il giorno dopo il decesso di  Cosimo Coppola, 64enne di Casarano, cardiopatico. L’uomo risiedeva in via Giuseppe Ungaretti, non lontano dal mercato coperto e in uno dei punti, nella zona 167, alle in cui il martedì mattina si tiene la consueta e affollata esposizione delle bancarelle.  Quando, in seguito all’accorata telefonata della moglie e dopo aver percorso circa 200 metri a piedi mentre l’ambulanza provava a farsi largo tra gli stand, i sanitari sono giunti presso il domicilio interessato, il cuore dell’uomo aveva già cessato di battere.

E i residenti della zona sono tornati subito con la memoria a qualche anno addietro quando una vicenda simile coinvolse una sfortunata donna: “Questa amministrazione – spiega oggi il primo cittadino - conosce e concorda con i residenti di contrada Botte sul fatto che vi sono una serie di problemi legati allo svolgimento del mercato settimanale. Non a caso già da tempo stiamo studiando e valutando delle alternative per spostare il mercato, verso la ferrovia, per liberare via Poerio e via Memmi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull’episodio, già ieri, si sono fatti largo venti di polemica politica ai quali Stefàno ha inteso oggi rispondere: “Quanto alle dichiarazioni della consigliera Fersino, non posso fare a meno di ricordare che tali problemi esistevano già al tempo in cui lei stessa era vicesindaco con delega al Commercio e alla Polizia municipale e pertanto l’unica cosa che a me sembra veramente non seria è questo atteggiamento mistificatore, nel tentativo di attribuire ad altri le colpe per soluzioni che non è riuscita a trovare durante il suo mandato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento