Domenica, 26 Settembre 2021
Casarano Casarano

Uno trovato con la refurtiva, gli altri con sigarette e mazze di ferro. In quattro nei guai

Un ragazzo di Casarano è stato ristretto ai domiciliari con l’accusa di furto aggravato. E’ stato sorpreso a rubare attrezzi da un terreno dai carabinieri della cittadina. Tre individui, inoltre, sono stati denunciati per ricettazione: nei mezzi avevano monete, “bionde” e accendini sottratti da una tabaccheria

CASARANO  - I militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano, guidati dal tenente Roberto Mitola, hanno arrestato nella notte,  per furto aggravato, Alessandro Caraccio, un 24enne già conosciuto alle forze dell’ordine.  Tutto è cominciato alla periferia della cittadina dove i militari, impegnati  nello specifico servizio di controllo del territorio,  finalizzato anche alla prevenzione dei reati contro il patrimonio e la persona,  si sono insospettiti per la presenza di un motocarro

Il mezzo agricolo era stato lasciato in sosta nei pressi di un negozio di articoli per il giardinaggio, e i carabinieri si sono appoCARACCIO Alessandro, n. Tricase il 02.11.1990-2stati per meglio procedere ad un controllo del veicolo: poco lontano è spuntato anche un lucchetto rotto con la relativa catena tranciata. Un individuo, come se non bastasse, è stato intravisto mentre era intento a trasportare una rete metallica. Sorpreso dalla presenza degli uomini in divisa, ha cercato di nascondersi in un gabbiotto.

Fermato, in un primo momento ha dichiarato di essere stato autorizzato dal proprietario a prelevare del materiale, per poi ammettere il reato. All’interno del motocarro, diverse bombole di gas da cucina, vari attrezzi di lavoro utilizzati per il giardinaggio, e rotoli di rete metallica ancora imballata. Tutto il materiale rinvenuto, dopo averne accertato la provenienza furtiva, è stato riconsegnato al proprietario, gli arnesi utilizzati per lo scasso invece sottoposti a sequestro assieme al motocarro. Su disposizione del pubblico ministero di turno Giovanni Gagliotta, il giovane è stato ristretto ai domiciliari presso la propria abitazione.

I carabinieri di Casarano, inoltre, hanno anche fatto scattare tre denunce per ricettazione. Nella serata di ieri, infatti, i militari della stazione di Melissano hanno proceduto a denunciare per ricettazione e porto abusivo di oggetti atti ad offendere tre cittadini, tutti residenti del luogo. I fatti sono cominciati con un controllo alla circolazione stradale: i tre infatti si trovavano a bordo di una autovettura priva di targa,  da un controllo e successiva perquisizione personale e veicolare sono stati trovati in possesso di due barre d’acciai: di quelle utilizzate anche per rompere vetrate di negozi o abitazioni. 

E all’interno del veicolo, in una busta in plastica, anche una cinquantina di pacchetti di sigarette di varie marche e una confezione di accendini contenente 44 pezzi e una somma in monete di vario taglio per un valore complessivo di 15 euro. Da accertamenti fatti il materiale rinvenuto è considerato oggetto di furto e sottoposto a sequestro. Le mazze in ferro sono state sottoposte a sequestro, per poi capire in quali dei recenti colpi ai danni di rivendite di tabacchi siano state utilizzate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno trovato con la refurtiva, gli altri con sigarette e mazze di ferro. In quattro nei guai

LeccePrima è in caricamento