Giovedì, 18 Luglio 2024
Casarano Melissano

Si scaglia contro i militari con un coltello. Dai domiciliari finisce in carcere

Un 32enne di Melissano è stato arrestato con l’accusa di danneggiamento e lesioni a pubblico ufficiale. Terminati i controlli, i carabinieri hanno udito le urla della madre: l’uomo stava distruggendo la casa con un tubo in ferro

MELISSANO – I carabinieri di Melissano si sono recati presso la sua abitazione, nella giornata di mercoledì, per i controlli di routine: dovevano accertare che l’uomo, ristretto ai domiciliari, si trovasse in casa. Ma quando il personale dell’Arma si è allontanato dalla casa di Luca Santoro, hanno udito le urla della madre del 32enne.

 Ritornati presso l’appartamento, hanno visto Santoro distruggere svariati oggetti con un tubo in ferro. Alla vista dei carabinieri,  inoltre, anziché interrompere il proprio sfogo, il 32enne ha continuato con violenza ad inveire e poi a colpire, dapprima con il tubo in ferro e poi provandoci anche con un coltello munito di lama di circa 20 centimetri, gli stessi militari.

 Solo dopo alcuni minuti, e con fatica, sono riusciti a fermarlo, anche con la collaborazione dei colleghi del nucleo operativo e radiomobile di Casarano. Come se non bastasse, una volta condotto in caserma per le formalità di rito, il 32enne ha continuato senza sosta ad inveire contro il personale dell’Arma.

Su disposizione del pm di turno, per Santoro sono scattate le manette per il reato di danneggiamento, minaccia, violenza e lesioni a pubblico ufficiale: è stato accompagnato presso il carcere Borgo San Nicola di Lecce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si scaglia contro i militari con un coltello. Dai domiciliari finisce in carcere
LeccePrima è in caricamento