Casarano Piazza Castello

Oltre cinque auto nel mirino dei vandali. Vetri rotti e slogan offensivi

Una banda di balordi, forse minorenni, ha preso d'assalto le auto parcheggiate nella piazza centrale di Taurisano, sfregiando e danneggiando oltre cinque veicoli. Non è il primo episodio, ma mancano le videocamere di sorveglianza

Una delle auto danneggiate

TAURISANO - Una serie di bruschi tonfi, poco rassicuranti, e si sono catapultati per strada dove, come avevano sospettato, la sorpresa era lì ad attenderli. Una notte di rabbia e stupore per alcuni residenti del centro di Taurisano, svegliati intorno alle 3, da rumori provenienti dalla vicina piazza Castello, sede del municipio e conueto luogo di ritrovo di comitive di adolescenti. Oltre cinque auto, forse sette, otto addirittura, sono state presa di mira da alcuni balordi, che hanno messo a frutto gli insegnamenti  di un ipotetico manuale del dispetto, nei confronti dei proprietari dei veicoli.

Ad una Fiat Multipla ed  una Opel Corsa hanno, per esempio, mandato in frantumi i vetri anteriori e posteriori, senza fermarsi. Da un'Ape Piaggio, parcheggiata nei dintorni - alla quale  hanno fracassato parabrezza e sportello - i malviventi hanno sottratto una confezione di olio per freni, riversandola su tetti e sedili delle automobili prese di mira. L'escalation di atti vandalici non si è esaurita lì. Non è andata diversamente ad una Fiat Brava ed una Fiat Punto. Scritte di odio, slogan osceni che sembrano rappresentare un sequel di altri, analoghi, apparsi sui muri del municipio appena venti giorni addietro. Insulti e offese gratuiti, forse per anestetizzare l'apatia del branco nella vigilia della vacanza.

Sul posto sono intervenuti, immediatamente, gli agenti di polizia locali, guidati dal commissario Salvatore Federico. Sopraggiunti, oltre alla constatazione del danno, hanno dovuto anche riscontrare l'assenza di videocamere di videosorveglianza. Una mancanza che i residenti della zona non cessano di denunciare, specie dopo l'episodio di questa notte. Le indagini, da parte dei poliziotti, proseguiranno, stringendo presumibilmente il cerchio attorno ad alcuni ragazzini del luogo, forse minorenni ai quali si cercherà, nelle prossime ore, di associare un volto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre cinque auto nel mirino dei vandali. Vetri rotti e slogan offensivi

LeccePrima è in caricamento