Casarano

Bancarotta fraudolenta, coniugi denunciati: sottratti dalle casse importi milionari

Marito e moglie, succedutisi nell'amministrazione, avrebbero distratto e occultato le scritture contabili della società fallita, le giacenze e dissimulato i beni aziendali. La ditta è specializzata in prodotti di panetteria

SUPERSANO – Su delega della procura leccese, i finanzieri della guardia di finanza della tenenza di Casarano hanno deferito due coniugi, entrambi 57enni, proprietari di una società di Supersano, specializzata nel settore della commercializzazione e produzione di prodotti di panetteria, per bancarotta semplice, bancarotta fraudolenta documentale e patrimoniale, appropriazione indebita e falso in bilancio. Avrebbero sottratto alle casse dell’azienda fallita circa 1 milione e 300 mila euro.

Le indagini hanno evidenziato che i coniugi, succedutisi nell’amministrazione dell’azienda, avrebbero volutamente distratto e occultato le scritture contabili della società fallita, le giacenze monetarie e dissimulato i beni aziendali, non consentendo quindi, la reale costruzione del patrimonio e il suo effettivo volume d’affari, stornando la somma dalle casse aziendali. Una condotta che sarebbe stata aggravata da negligenza, imperizia, trascuratezza, disinteresse volontario e colposo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarotta fraudolenta, coniugi denunciati: sottratti dalle casse importi milionari

LeccePrima è in caricamento