Casarano

Quattro volte senza scontrino. Sigilli all'attività del cartolaio recidivo

L'esercizio resterà serrato per i prossimi tre giorni lavorativi, a causa della mancata emissione di ricevute fiscali, avvenuta in quattro occasion. Oltre ai sigilli, posti dai militari delle "fiamme gialle", anche una sanzione

Foto di repertorio (tutti i diritti riservati)

TAURISANO - Gli storici clienti  la troveranno chiusa. Almeno per i prossimi te giorni lavorativi. Il titolare di una cartoleria di Taurisano, infatti, è incappato nei controlli di militari della Guardia di finanza della tenenza di Casarano. Accusato per la quarta volta, nell'arco di cinque anni, di non emettere scontrini fiscali, all'attività dell'uomo sono stati posti i sigilli.

La chiusura dell'esercizio è stata disposta dalla Agenzia delle entrate su proposta degli uomini delle "fiamme gilalle"  che ha anche stabilito una sanzione accessoria, non inferiore a 516 euro, prevista dalla normativa in vigore per le mancate emissioni di ricevute fiscali.I reparti del comando provinciale di Lecce della Guardia di finanza, dall’inizio dell’anno, hanno proceduto alla sospensione temporanea di 30 attività commerciali, sempre disposte dalla Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate,  per la reiterata mancata emissione di scontrini.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro volte senza scontrino. Sigilli all'attività del cartolaio recidivo

LeccePrima è in caricamento