Venerdì, 30 Luglio 2021
Casarano

Commercialista evade il fisco, incastrato dopo ispezioni e indagini bancarie

Ricavi non dichiarati per circa 300mila euro e Iva non versata per altri 140mila euro. Sono le cifre contestate dai finanzieri della guardia di finanza della tenenza di Casarano a un professionista della zona. Ricavi nascosti nel 2008 e nel 2009 e dichiarati in maniera infedele nel 2010 e nel 2012

CASARANO – Ricavi non dichiarati per circa 300mila euro e Iva non versata per altri 140mila euro. Sono le cifre contestate dai finanzieri della guardia di finanza della tenenza di Casarano a un commercialista della zona.

L’accertamento fiscale ha riguardato gli anni d’imposta 2008 e 2009. Stando a quanto verificato dalle "fiamme gialle" casaranesi, il professionista avrebbe omesso di presentare la dichiarazione, sia ai fini delle imposte dirette, sia dell’Iva, acquisendo così la veste di “evasore totale”.

E non è tutto. Per i periodi d’imposta 2010 e 2012, sebbene le dichiarazioni siano state presentate, secondo i militari queste sarebbero state compilate in maniera infedele, nascondendo al fisco una parte rilevante dei ricavi percepito nell’esercizio della professione.

Il risultato è stato conseguito dopo aver esaminato in maniera capillare tutta la documentazione contabile ed extracontabile acquisita sia durante la prima ispezione, sia da indagini bancarie. E dall’incrocio dei dati, si è ricostruita la somma, segnalata all’Agenzia delle entrate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercialista evade il fisco, incastrato dopo ispezioni e indagini bancarie

LeccePrima è in caricamento