Lunedì, 20 Settembre 2021
Casarano Melissano

Controlli a tappeto dei carabinieri. Armi e droga, due giovani finiscono nei guai

Roberto Russo, 18enne, è stato trovato in possesso, fra le altre cose, di un fucile rubato a Casarano e con il colpo in canna. Andrea Giannelli, 22enne di Taviano, aveva, invece oltre 150 grammi di marijuana nel vano caldaia

MELISSANO - Ricettazione, detenzione abusiva di arma da fuoco e di sostanza stupefacente. Sono questi i reati di cui dovrà rispondere un 18enne di Melissano, Roberto Russo, arrestato dai carabinieri della compagnia di Casarano, che, insieme ai militari delle stazioni di RacaleMelissano e Taviano, e con il supporto del nucleo cinofili Modugno, hanno eseguito una serie di controlli in tutta la zona a contrasto al traffico di stupefacenti e di armi. Numerose, infatti, sono le persone finite nel “mirino” dei carabinieri, che hanno svolto sia posti di controllo, sia perquisizioni domiciliari.

Nel caso di Russo, i carabinieri hanno rinvenuto sia un proiettile a salve per pistola calibro 10, sia, soprattutto, un fucile automatico calibro 12, di marca Breda, con dodici cartucce. L’arma, che aveva anche il colpo in canna, era stata rubata il 12 dicembre scorso a un 60enne di Casarano. Il giovane, tra l’altro, aveva anche un bilancino di precisione intriso di sostanza stupefacente, un grammo di hashish e materiale per il confezionamento. Ci sono voluti il fiuto del pastore tedesco Ike e la bravura del suo conduttore, entrambi in forza al nucleo di Modugno per scovare l’arma. Era stata nascosta sul terrazzo di casa.

Nei guai, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio, è finito anche un altro giovane, questa volta di Taviano. Si tratta di Andrea Giannelli, 22enne.  Nel corso del controllo, presso la sua abitazione, i carabinieri hanno trovato 154 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento. Lo stupefacente era stato nascosto in uno zainetto, a sua volta collocato nel locale adibito a caldaia. Il materiale rinvenuto è stato sequestrato ed è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria. Entrambi i giovani, peraltro già noti alle forze dell’ordine, sono finiti in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a tappeto dei carabinieri. Armi e droga, due giovani finiscono nei guai

LeccePrima è in caricamento