Casarano

Controlli in strada: denunce a raffica per guida sotto effetto di sostanze e alcool

I carabinieri della compagnia di Casarano, negli ultimi giorni, hanno svolto una serie di servizi in tutti i comuni di competenza. Deferimenti anche per truffe e altre vicende. In ben tre casi soggetti fermati si sono rifiutati di sottoporsi ai test

CASARANO – I carabinieri della compagnia di Casarano, negli ultimi giorni, hanno svolto una serie di servizi in tutti i comuni di competenza mirati al controllo delle persone sottoposte a misure alternative alla detenzione in carcere, alla circolazione  stradale, al contrasto del consumo sostanze stupefacenti e  alla prevenzione dei reati contro il patrimonio.

Durante tali controlli, i militari di Taviano, a conclusione di una breve indagine, hanno denunciato per truffa S.E. 28enne. Su internet, per 350 euro, aveva posto in vendita uno smartphone di fatto mai recapitato alla vittima.

A Ugento, militari dell’aliquota radiomobile, hanno deferito per porto abusivo oggetti atti ad offendere S.A.. L’uomo è stato sorpreso a bordo della propria autovettura in possesso di una manganello sfollagente lungo circa 45 centimetri, che è stato sequestrato.

Riguardo ai controlli alla circolazione stradale, sono stati denunciati due soggetti per guida in stato alterazione psicofisica derivante da assunzione di stupefacenti. In seguito a controlli a Parabita e in Ugento, i militari casaranesi, durante le perquisizioni, hanno contestato, rispettivamente, il possesso di 7,5 grammi di marijuana e 2,73 di eroina. Segnalati per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, nel corso del controllo entrambi i documenti di guida sono stati ritirati. I due sono stati deferiti poiché, invitati a sottoporsi ad accertamenti clinici necessari per verificare la presenza di eventuale droga, si sarebbero opposti.

A Taviano invece un uomo è stato deferito per guida in stato di ebrezza, poiché sorpreso alla in evidente stato di alterazione. Anche in questo caso, si sarebbe rifiutato di farsi controllare. Un quarantenne è stato poi denunciato a Taviano, poiché sorpreso alla guida del suo ciclomotore con patente revocata. 

Sono anche stati segnalati alla Prefettura per due ragazzi e sequestrati pochi grammi di marijuana e, infine, è statoa denunciata una donna, F.S. di Taviano, per violazione inerente la custodia cose sottoposte a sequestro. Avrebbe sottratto dal luogo di custodia giudiziale la propria autovettura già sottoposta a sequestro. Infine sono stati proposti fogli di via obbligatori nei confronti di cinque soggetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli in strada: denunce a raffica per guida sotto effetto di sostanze e alcool

LeccePrima è in caricamento