Casarano

Guida sotto l'effetto di alcol e di droga: quindici le patenti ritirate

Numerosi anche in questo week end gli automobilisti denunciati. E' ormai il consueto rapporto diramato dia carabinieri delle compagnie di Gallipoli e di Casarano, dopo i controlli stradali sulle maggiori arterie salentine

CASARANO – Ancora una volta week end di patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza. E’ ormai il consueto rapporto diramato dia carabinieri delle compagnie di Gallipoli e di Casarano, all’indomani dei controlli stradali sulle maggiori arterie salentine. Quindici in tutto i denunciati, con altrettante patenti ritirate, di cui nove, di età compresa tra 23 e 50 anni, che ai controlli sono risultati con un tasso alcolemico tra 0.57 e 1,47 g/l, quando la soglia consentita è di 0,50 g/l; altri automobilisti, invece,  oppure per avere assunto droghe.

Per guida in stato di alterazione psicofisica, dovuta all’assunzione di stupefacenti, infatti, tre persone sono state denunciate a Taviano ed una a Parabita, alcune delle quali si sono rifiutate di sottoporsi ai previsti accertamenti sanitari. Ma poi c’è chi è stato denunciato perché trovato alla guida senza patente, non avendola mai conseguita, Come   un giovane di Casarano. Ancora un’altra denuncia, questa volta a Racale, dove un uomo del posto è stato fermato per inosservanza di obblighi di custodia, in quanto sorpresa a guidare la propria autovettura precedentemente sottoposta a sequestro per violazioni alle norme del codice della strada. 

Con l'accusa di furto  è stata deferita in stato di libertà G.T.B. una donna di 45 anni, di nazionalità polacca. Notata aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali di un supermercato di Sannicola, la donna è stata segnalata alle forze dell'ordine che, intervenute, l'hanno identificata come responsabile di un altro colpo messo a segno un paio di giorni prima dello scorso Natale, sempre nello stesso esercizio. In quell'occasione, si era impossessata di una borsa, lasciata incustodita da un'anziana cliente del posto.

Per  tentato furto di legna, inoltre, sono finiti nei guai in tre, tutti tra 30 e i 40 anni, residenti a Collepasso, ma in trasferta a Parabita. Sorpresi mentre tentavano di asportare i rami da un'area privata, in Contrada Terrisi , sono stati fermati dai militari.

Un week end poco piacevole anche per S.D:L., 28enne trovato lontano dalla sua abitazione, nonostante fosse ristretto al regime dei domiciliari, così come per un uomo di Taviano, che ha violato le prescrizioni imposte dalla legge.

Infine, F.D.A, un uomo di 27 anni di Casarano, è stato trovato in possesso di un coltello a scatto di genere proibito, della lunghezza di 33 centimetri, con una lama di 15.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida sotto l'effetto di alcol e di droga: quindici le patenti ritirate

LeccePrima è in caricamento