Notizie da Casarano

Svastiche e volantini contro euro e governo sulla sede di Equitalia

L'atto è stato rivendicato a margine del testo scritto su dieci manifesti affissi sulla porta dalla sedicente "Comunità antagonista l'italia che non si è arresa". I carabinieri indagano per tentare di risalire ai responsabili

 

CASARANO – Equitalia nel mirino anche in provincia di Lecce: nessun ordigno, come avvenuto in altre parti d’Italia, ma presso la sede di Casarano dell’agenzia di riscossione dei tributi, in via Monti, già in passato al centro di azioni di protesta (limitate, comunque, sempre a forme di volantinaggio), ignoti, nella notte, hanno apposto alcuni manifesti di protesta. Questa mattina, sul posto, avvisati dal personale, si sono recati i carabinieri della compagnia locale.

_DSC3960-2I volantini, formato A4, erano affissi sulla porta e sulla vetrata d’ingresso. Dieci in tutto, con frasi contro banchieri, finanza, governo, sistema fiscale ed euro. “In un sistema da banchieri usurai e da affamatori di popoli travestiti da ‘tecnici’ – recita il testo – dove l’usura perpetua è il debito pubblico dove la libertà dalla paura e dal bisogno sono sacrificate sull’altare della finanza internazionale, che si serve del terrorismo fiscale per sottomettere e impoverire il popolo, che si serve di una moneta, l’euro, per ridurre in catene i popoli d’Europa, che utilizza i mass-media per ingannare, confondere e illudere i cittadini, che distrugge la sovranità nazionale per promuovere un governo mondiale della finanza e dei banchieri, la rivolta è speranza”.

Negli stessi spazi, con la colla bianca usata per attaccare i manifesti, sono state disegnate anche due svastiche. L’atto è stato rivendicato a margine del testo dalla sedicente Comunità antagonista l’italia che non si è arresa”. Al momento sono in corso le indagini per risalire ai responsabili.

Una mail di chiarimento: "Le svastiche indicano il carattere totalitario di Equitalia"

Diverse redazioni di giornali, in tarda serata, hanno ricevuto una mail da un indirizzo che farebbe capo alla presunta organizzazione, la quale chiarirebbe le proprie posizioni, specie in merito alla rappresentazione delle svastiche. Va da sé che, non avendo certezze, il testo debba essere letto con il doveroso beneficio del dubbio. Lo riportiamo integralmente, così come giunto.    

"In merito all'articolo pubblicato sull'azione di protesta contro la sede di Equitalia di Casarano (Le), il network "Comunità Antagonista" ci tiene a precisare che le svastiche disegnate con la colla sulla vetrata della sede, non indicano una determinata appartenza ideologica o un inneggiamento al regime nazionalsocialista, ma bensì sono state da noi delineate, per sottolineare,in maniera semplificata, il carattere violento e il potere totalitario assunto da Equitalia negli ultimi anni (basti pensare alle decine di suicidi provocati e alle sue procedure di indagine "kafkiane").

L'intento della nostra azione non violenta e dimostrativa infatti è stato quello di denunciare la dittatura bancaria e finanziaria che strangola l'Italia e il suo popolo,questo interessa al nostro network che non riconoscendosi in nessuna delle vecchie ideologie del 1800 e del 1900 si batte esclusivamente per il diritto alla libertà e alla felicità del popolo italiano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento