Casarano

Arriva in ospedale in coma dopo un malore. I parenti donano fegato, cornee e reni

I famigliari di un 62enne, ricoverato nel reparto di Rianimazione di Casarano da martedì scorso, hanno acconsentito alla donazione degli organi dell’uomo. Quest’ultimo è giunto in ospedale in gravi condizioni, ed è spirato nella giornata di ieri. Nel Salento è il primo espianto del 2015

L'ospedale "Francesco Ferrari" di Casarano

CASARANO – Sono stati più forti del loro stesso dolore. E sono ricorsi a uno dei gesti più commoventi e umani: la donazione degli organi del proprio caro. E’ accaduto nella giornata di martedì scorso, presso l’ospedale “Francesco Ferrari” di Casarano. Un uomo di 62 anni ha accusato un malore mentre si trovava alla guida della propria auto. Trasportato d’urgenza nella struttura sanitaria, le sue condizioni sono apparse da subito piuttosto critiche. E’ stato ricoverato nel reparto di Rianimazione, dopo essere entrato in coma.

La Tac ha confermato una emorragia cerebrale devastante e la consulenza neurochirurgica ha escluso l'indicazione a trattamento chirurgico. Nella giornata di Ieri sono stati rilevati i segni clinici e della  morte encefalica, poi comunicati alla direzione sanitaria. Avvisati dell’accaduto, i parenti dell’uomo hanno acconsentito all’espianto degli organi.

 Si è subito attivata la macchina organizzativa, guidata da Giancarlo Negro, medico della Rianimazione e coordinatore locale dei trapianti.
E' stato coinvolto il Centro trapianti regionale ed in tarda serata è giunta da Bari l'equipe che ha proceduto  nel corso della notte al prelievo di fegato e reni e cornee.  Si tratta del primo prelievo di organi dell'anno nella Asl di Lecce.  "Da un episodio luttuoso una chance per la vita altrui – ha dichiarato il dirigente,  Giovanni Gorgoni - ci uniamo alle lacrime dei familiari ma li ringraziamo per i sorrisi che hanno consentito con il loro gesto in un'epoca in cui la cultura della donazione fatica ancora ad attecchire".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva in ospedale in coma dopo un malore. I parenti donano fegato, cornee e reni

LeccePrima è in caricamento