Sabato, 24 Luglio 2021
Casarano

Omette 110mila euro di ricavi. Nei guai ditta di macchine per il caffè

Il responsabile di una società operante nel settore del commercio di distributori automatici, è incappata nei controlli delle fiamme gialle.Scoperta l'evasione e la mancata dichiarazione, i militari lo hanno segnalato

CASARANO - Nell'arco di tempo compreso tra il 2007 al 2012, avrebbe omesso i propri ricavi per un totale di circa 110mila euro, ai quali si aggiunge l'Iva corrispondente di oltre 5mila euro. Il responsabile di una ditta operante nel settore del commercio e gestione di distributori automatici, con sede a Casarano, ed incappata nei controlli dei militari della tenenza della guardia di finanza del posto, è stato segnalato alle autorità competenti per il recupero a tassazione delle somme non dichiarate, alle autorità competenti.

Nonostante la  verifica sia stata di particolare difficoltà, trattandosi di prodotti sfusi non facilmente quantificabili come caffè, tè, camomilla, latte, i militari sono comunque riusciti a determinare le somme evase. L'imprenditore avrebbe dedotto i costi per oltre 55 mila euro, Non avrebbe, inoltre, versato la tassa regionale sulle attività produttive, la cosiddetta Irap, da calcolarsi su una base imponibile complessiva di circa 115 mila euro. Gli uomini delle fiamme gialle sono riusciti a ricostruire l’effettivo giro d’affari della ditta, attraverso i controlli indiretti effettuati sulla base di tutte le merci acquistate, conteggiando tutte le somministrazioni di alimenti e bevande poste del periodo in questione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omette 110mila euro di ricavi. Nei guai ditta di macchine per il caffè

LeccePrima è in caricamento