Mercoledì, 28 Luglio 2021
Casarano

“Dimentica” di dichiarare 900mila euro al fisco. Un fornaio nei guai

Un 60enne di Ruffano è stato denunciato dai finanzieri, a seguito di alcune verifiche. Negli anni 2009 e 2010, l'uomo non ha comunicato i propri ricavi, né pagato l'Iva per circa 35mila euro. Gli è stato contestato anche il mancato versamento dei contributi lavorativi

I militari delle fiamme gialle

RUFFANO -  Ha messo su un vero e proprio “regno del pane”, aprendo un forno a Ruffano, dove ha sede la sua piccola società, e ben tre punti di vendita nei paesi limitrofi. Ma i proprietario, un sessantenne del luogo, è finito ora nei guai, per aver “dimenticato” di dichiarare al fisco le proprie entrate per 900mila euro omessi, di conseguenza, alla tassazione.

I ricavi fanno riferimento agli anni 2009 e il 2010 e sono stati smascherati dai finanzieri della tenenza di Casarano, i quali hanno concluso alcune verifiche, avviate tempo addietro, dopo aver acquisito alcuni dati. Non avendo versato nelle casse dello Stato l’Iva per un valore di 35mila euro, e non avendo inoltre effettuato la dichiarazione dei redditi, il titolare della ditta è considerato un evasore totale. Attraverso alcuni approfondimenti sulla documentazione contabile del panificio e delle relative rivendite dei prodotti, gli uomini delle fiamme gialle sono risaliti all’ammanco, quantificandolo anche grazie ad ulteriori documenti.

Come se non bastasse, i militari della guardia di finanza hanno anche contestato all’imprenditore il mancato versamento dei contributi lavorativi per un importo che si aggira attorno ai 9mila euro. Per l’uomo è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Lecce, per violazione della normativa fiscale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Dimentica” di dichiarare 900mila euro al fisco. Un fornaio nei guai

LeccePrima è in caricamento