Mercoledì, 28 Luglio 2021
Casarano

Filanto, cassa integrazione per due aziende. Mancano gli altri decreti ministeriali

Il ministero del Lavoro ha autorizzato la cassa straordinaria per un anno in favori dei dipendenti Labor e Zodiaco. Le altre due società, Tecnoscuole e Italiana Pellami, rimangono in attesa. Guagnano: “Siamo già in fase autorizzativa”. Nessuna notizia degli arretrati

Immagine da una recente manifestazione.

LECCE – Un altro anno di cassa integrazione straordinaria per i lavoratori dell’ex impero calzaturiero Filanto di Casarano: dal 3 gennaio 2014 fino al 3 gennaio 2015. La notizia, pervenuta dai segretari di Cgil Lecce e Filctem Cgil, è buona solo a metà.

Il dicastero del Lavoro, infatti, ha finalmente autorizzato i decreti ministeriali per gli ammortizzatori in favore dei soli dipendenti delle aziende Zodiaco e Labor. Ciò significa che l’intera platea dei lavoratori che ammonta a 370 unità, incluse le aziende Tecnosuole e Italiana Pellami che appartengono allo stesso cluster Filanto, non è attualmente coperta.

“Auspichiamo che nei prossimi giorni il ministero proceda con le autorizzazioni per gli ammortizzatori sociali in favore delle altre due società”, hanno commentato i sindacalisti. In realtà, ha aggiunto il segretario di categoria Giuseppe Guagnano, dovrebbe trattarsi di una questione di pochi giorni e l’intero iter sarebbe già in fase autorizzativa.

Le operazioni burocratiche per l’ottenimento della Cigo, del resto, non sono state rapidissime. E gli intoppi di varia natura imperversano nell’intera vicenda Filanto. Gli accordi della cassa integrazione per il 2014 sono stati firmati, infatti, a metà febbraio nel corso di una riunione tenuta presso la sede dell’assessorato provinciale al Lavoro, in via Salomi a Lecce, e riguardavano tutte e quattro le società del gruppo di Casarano.

Ma è rimasta completamente in sospeso la questione relativa alle mensilità arretrate, ben cinque: mai erogate perché mancano i decreti autorizzativi al pagamento. E ciò nonostante l’accordo politico, già firmato presso il ministero dello Sviluppo economico, che se dovesse “saltare” scaricherebbe sulle spalle dell’azienda l’intero costo degli arretrati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filanto, cassa integrazione per due aziende. Mancano gli altri decreti ministeriali

LeccePrima è in caricamento