Martedì, 27 Luglio 2021
Casarano

Sorpreso in auto con la patente sospesa, tenta la fuga: in manette per resistenza

Un 32enne di Casarano, alla vista dei carabinieri, ha cercato di dileguarsi: per un precedente episodio, l'auto era già sottoposta a fermo amministrativo e il suo permesso di guida ritirato. Fermato, ha provato a colpire i militari con calci e pugni

La sede della compagnia dei carabinieri di Casarano.

CASARANO – Ben consapevole di essere alla guida della sua auto nonostante la sospensione della patente subita nei mesi scorsi, un 32enne di Casarano, nel pomeriggio di ieri, si è dato alla fuga alla vista di una pattuglia dell’aliquota radiomobile dei carabinieri.

Incurante dei passanti e degli altri veicoli in marcia, Emanuele Finguerra, già noto alle forze dell’ordine, ha iniziato ad effettuare manovre in totale spregio del Codice della strada. E’ stato inseguito per le vie cittadine ed infine fermato dai militari che lo hanno trovato in manifesto stato di alterazione psicofisica, qualcosa di simile a quella che gli era già costata la sospensione del permesso di guida.

Finguerra Emanuele-2Finguerra ha cercato di divincolarsi tentando di colpire i carabinieri con calci e pugni, contro i quali non ha mai smesso di inveire. Una volta bloccato, è stato portato negli uffici della compagnia di Casarano. Al 32enne è stato chiesto di sottoporsi agli esami di routine, presso l’ospedale “Ferrari”, ma l’uomo si è rifiutato ammettendo di aver assunto sostanza stupefacente. Per lui, accusato di resistenza a pubblico ufficiale, sono scattate le manette.

Su disposizione del pubblico ministero di turno, Roberta Licci, Finguerra è stato portato presso il carcere di Borgo San Nicola. La vettura invece, che era in stato di fermo amministrativo, è stata sequestrata in attesa della confisca, provvedimento che comporta la perdita della proprietà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso in auto con la patente sospesa, tenta la fuga: in manette per resistenza

LeccePrima è in caricamento