Casarano

Ribaltata la sentenza, via ai lavori per l'ospedale da 14 milioni di euro

E' stato accolto presso il Consiglio di Stato il ricorso della Edilcostruzioni di Santa Cesarea Terme. Al Tar di Lecce l'aveva spuntata la cooperativa Conscoop di Forlì. I lavori per il nuovo plesso dureranno circa due anni

 

ROMA – Potranno forse partire a breve i lavori per realizzare un nuovo plesso dell’ospedale “Ferrari” di Casarano, rendendolo più funzionale ed efficiente. La gara fu indetta oltre due anni addietro, ma l’iter è rimasto bloccato per una disputa fra due ditte contendenti. Ed è di questa mattina la sentenza del Consiglio di Stato che, accogliendo l’appello proposto dalla ditta Edilcostruzioni di Santa Cesarea Terme, rappresentata in giudizio dagli avvocati Pietro e Luigi Quinto, ha ribaltato il verdetto del Tar, che aveva assegnato la gara alla cooperativa Conscoop di Forlì.

Tutto verte attorno ad un progetto per un valore di oltre 14 milioni di euro, finanziato con fondi regionali, per la riqualificazione generale del polo sanitario di Casarano. Il piano prevede sia la creazione di un nuovo plesso ospedaliero adiacente a quelli presenti, sia l’adeguamento funzionale del terzo blocco, che già esiste.

L’appalto era stato indetto nel 2010 dall’allora direttore generale dell’Asl di Lecce, Guido Scoditti. L’esecuzione era però stata bloccata dopo il ricorso presentato dalla Conscoop, che aveva rivendicato l’aggiudicazione per aver proposto la miglior offerta. Il Tar di Lecce aveva accolto quel ricorso, annullando gli atti della commissione di gara per un vizio del procedimento concernente l’ammissione della ditta aggiudicataria.  La sentenza del giudice del tribunale amministrativo regionale leccese era stata, però, subito impugnata al Consiglio di Stato dalla Edilcostruzioni, che lamentava a sua volta un difetto dei requisiti di partecipazione da parte del Conscoop.

Il giudice d’appello, condividendo le argomentazioni dei ricorrenti, ha rilevato il difetto dei requisiti di partecipazione da parte dei progettisti indicati dal Conscoop per l’esecuzione dell’attività di progettazione propedeutica all’esecuzione dei lavori, dando così il via libero definitivo all’aggiudicazione in favore dell’impresa salentina. I lavori potranno essere subito avviati e, stando al progetto, dovrebbero concludersi in circa due anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ribaltata la sentenza, via ai lavori per l'ospedale da 14 milioni di euro

LeccePrima è in caricamento